Pasqua in anticipo per i bambini della Tam: i Carabinieri hanno portato le uova di cioccolato

A causa delle restrizioni avute in queste settimane, relative all’emergenza Covid-19, la cooperativa sociale TMA Group non poteva consegnare le uova di Pasqua per questi bambini, ma proprio i militarisi sono resi disponibili

Pasqua in anticipo per i bambini della Tam: i Carabinieri hanno portato le uova di cioccolato
Ventimiglia, 25 Marzo 2020 ore 17:40

Questa mattina i Carabinieri del Comando Compagnia di Ventimiglia e della Stazione di Ventimiglia. Principale hanno preparato una sorpresa per i bambini e i ragazzi con difficoltà intellettive e relazionali che effettuano la Terapia Multisistemica in Acqua. A causa delle restrizioni avute in queste settimane, relative all’emergenza Covid-19, la cooperativa sociale TMA Group non poteva consegnare le uova di Pasqua per questi bambini, ma proprio i militari
si sono resi disponibili adoperandosi per la distribuzione ad alcune famiglie tra Ventimiglia e Camporosso. Il Progetto delle Uova di Pasqua è nato dal desiderio/esigenza di sostenere le famiglie dei bambini e dei ragazzi autistici che effettuano la Terapia Multisistemica in Acqua ed è stato seguito in Liguria dalla Dott.ssa Sara Trimarchi.

La Terapia Multisistemica in Acqua Metodo Caputo Ippolito è una terapia che utilizza l’acqua come attivatore emozionale, sensoriale, motorio, capace di spingere il soggetto con disturbi della comunicazione, relazione, autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo ad una relazione significativa; essa è multisistemica perché valuta ed interviene sui diversi sistemi funzionali del bambino, ossia sul sistema relazionale, cognitivo, comportamentale, emotivo, senso-motorio emotivazionale.

Un semplice gesto che ha permesso ai bambini di vivere un piccolo momento di gioia nel ricevere le uova da “corrieri” speciali, realizzato proprio per far sentire loro e alle loro famiglie la vicinanza dell’Arma anche in questo periodo emergenziale, dove i militari sono chiamati senza sosta a vigilare
sul rispetto delle misure precauzionali per il contenimento del fenomeno epidemico.
Un’iniziativa che è stata ampiamente ricambiata dai sorrisi dei bambini, contenti di vedere il personale in uniforme nelle loro case, ma anche da una lettera scritta dalla piccola Celine di Dolceacqua, e pubblicata pochi giorni fa sul social network Facebook dalla madre; questa mattina i Carabinieri hanno fatto visita anche a lei ringraziandola per il bel gesto di apprezzamento.

7 foto Sfoglia la gallery
Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei