Cronaca

PASSEUR PER SCOPI UMANITARI: PRESIDIO DAVANTI AL TRIBUNALE PER FELIXI CROFT

PASSEUR PER SCOPI UMANITARI: PRESIDIO DAVANTI AL TRIBUNALE PER FELIXI CROFT
Cronaca 14 Febbraio 2017 ore 12:42

Imperia - Un presidio "solidale" per sostenere Felix Croft, 28 anni, il no border francese, abitante a Nizza, arrestato, nel luglio scorso, mentre tentava di trasportare in Francia una famiglia di migranti nigeriani composta da marito, moglie, due bambini e il fratello del marito, è stato organizzato per giovedì prossimo, davanti al tribunale di Imperia, in occasione del processo. Il giovane aveva sostenuto di aver trasportato i migranti gratuitamente, per motivi umanitari e pertanto era stato scarcerato in attesa del giudizio. Il presidio avviene alla luce della recente condanna a una multa di 3.000 euro che il tribunale di Nizza ha comminato a un altro no border, Cedric Herrou, accusato di aver portato in Francia, nel 2016, circa duecento stranieri sempre per motivi umanitari.


Necrologie