Cronaca
bloccata la fuga

Picchia la compagna e tenta la fuga in Francia, arrestato alla frontiera

I Carabinieri di Roma, su delega della Procura della Repubblica di Roma, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare

Picchia la compagna e tenta la fuga in Francia, arrestato alla frontiera
Cronaca Ventimiglia, 21 Gennaio 2022 ore 11:09

In manette un libico di 35 anni

I Carabinieri di Roma, su delega della Procura della Repubblica di Roma, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Roma nei confronti di un cittadino libico di 35 anni accusato di lesioni personali gravi e aggravate, per una vicenda che risale al 13 dicembre scorso.

Due settimane prima di Natale venne allertato il 112 quando una donna, una cittadina marocchina di 33 anni, entrò in un bar di via Nomentana visibilmente sotto shock e con delle vistose ferite al corpo e al volto. La donna raccontò di essere stata picchiata e abusata dal compagno che, arrivato poco dopo nel bar, tentò di portarla via con la forza ma fu costretto a desistere grazie all'intervento delle persone presenti nel locale.

Dopo aver raccolto le dichiarazioni della donna, i militari hanno iniziato le ricerche del compagno

e fatto un sopralluogo senza esito nell'alloggio di fortuna dove viveva. I dati dell'uomo sono stati inseriti nella banca dati e il 20 dicembre, una settimana dopo l'aggressione, l'uomo - un cittadino libico - è stato fermato e trasferito nel carcere di Sanremo: esta stato bloccato mentre tentava di passare la frontiera a Ventimiglia e andare in Francia. Il 7 gennaio scorso il Gip di Roma ha rinnovato la custodia cautelare in carcere e il libico rimarrà nella casa circondariale di Sanremo

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie