A10 DA INCUBO

Quattordici chilometri di coda in autostrada

Già ieri sera si erano registrati 16 km di coda e questa mattina più di sei tra il bivio Varazze e Savona

Quattordici chilometri di coda in autostrada
Cronaca 04 Settembre 2021 ore 13:10

Continuano le code sull'autostrada A10, dopo la  giornata di passione di ieri dove in serata si registravano 16 chilometri di coda tra Arenzano e Savona a causa dei cantieri,  questa mattina la situazione non è cambiata. Dopo i sei chilometri di coda tra Varazze e il bivio A10 Savona per lavori ,il sito Autostrade per l'Italia segnala 14 km di coda tra il bivio A10/A26  Savona a causa dei cantieri.

Più di quattordici chilometri di coda bivio A10/A26 Trafori e Bivio A10/Inizio Complanare Savona per lavori

Durante la giornata di ieri Autostrade per l'Italia aveva predisposto assistenza per i viaggiatori rimasti bloccati fornendo loro bottigliette d'acqua. I canteri stanno causando notevoli disagi ai viaggiatori .

Aggiornamento delle ore 13:18

Coda di 16 km tra Arenzano e Bivio A10/Inizio Complanare Savona per lavori. Per gli utenti provenienti dal nord e diretti verso Ventimiglia, si consiglia di percorrere la A21 Torino-Piacenza e la A6 Torino-Savona

Tot: "Quanto sta accadendo sulla reta autostradale ligure, dimostra sempre più la necessità di un coordinamento chiaro"

“Quanto sta accadendo sulla rete autostradale ligure, con disagi all’intera regione e agli automobilisti rimasti ieri in coda per ore a causa dei lavori nella galleria Rancò in A10, dimostra sempre di più la necessità e l’esigenza di un coordinamento chiaro, con una netta catena di responsabilità che superi l’annosa diatriba, che spesso vediamo andare in scena tra concessionari, tecnici ministeriali e periti e che rallenta ogni processo decisionale”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone sulle lunghe code che si sono formate ieri a causa dei lavori nella galleria Ranco sull’A10 .
“ Nei prossimi giorni - proseguono Toti e Giampedrone - lavoreremo con il Governo e il Ministero delle Infrastrutture per comprendere se esistono le condizioni per fare un decisivo passo in avanti, soprattutto in previsione del progetto per la messa in sicurezza che interessa la rete autostradale ligure e che prevede, a oggi, un piano di cantieri che andrà avanti per anni”.
“Dopo che ieri Regione Liguria ha costantemente seguito la situazione in A10, cercando anche di far accelerare i tempi di riapertura, oggi auspichiamo - concludono presidente e assessore - che la riunione che si terrà questa mattina tra Aspi e tecnici ministeriali sia risolutiva, soprattutto in vista della giornata di domani, ultima domenica di grandi rientri dalle vacanze estive”.

 

Necrologie