Siap al vetriolo

“Questore promette pugno di ferro, ma dove li trova i poliziotti?”

Dura presa di posizione del sindacato di polizia in seguito alle dichiarazioni del Questore di Imperia Pietro Milone

“Questore promette pugno di ferro, ma dove li trova i poliziotti?”
Imperia, 10 Settembre 2020 ore 15:09

Il sindacato di polizia Siap si scaglia contro le dichiarazioni rese dal questore di Imperia, Pietro Milone, sulla presenza capillare nelle vie e negli esercizi commerciali dell’Imperiese per assicurare il rispetto delle regole anti-covid.

“Promesse che rimbalzano sui media”

“Siamo preoccupati e perplessi – scrive il dirigente nazionale Roberto Traverso in una nota stampa – di fronte alle crescenti esternazioni del Questore di Imperia rispetto alle promesse ai cittadini di un impegno sempre più incisivo della Polizia di Stato sul territorio imperiese per garantire sicurezza. Promesse che rimbalzano sui media mentre sul territorio ligure ferve una delicata campagna elettorale”

“Piedi per terra prima di promettere il pugno di ferro”

“Sia ben chiaro, – prosegue – il SIAP è ben consapevole dei problemi della sicurezza su uno dei territori del centro nord Italia più infiltrati dalle mafie (anzi la DIA ha certificato che le mafie sono parte integrante del tessuto sociale), ma per promettere più risultati ai cittadini bisogna fare i conti con le risorse a disposizione. Ci vogliono prima di tutto i poliziotti e soprattutto non dimentichiamo che quei poliziotti lavorano in mezzo alla strada e nei propri uffici in tempo  di pandemia. Bisogna stare con i piedi per terra e prima di promettere, sui giornali, il pugno di ferro con una presenza capillare nelle strade negli esercizi commerciali per far rispettare le regole anticovid bisognerebbe confrontarsi seriamente al tavolo sindacale per capire come i poliziotti dovranno affrontare ulteriori carichi di lavoro, visto che la Polizia di Stato soffre a causa di criticità denunciate da anni dal Siap ma non ancora risolte”

“A Ventimiglia non è uscita neanche l’unica volante a disposizione”

Ricordiamo al Questore che proprio in questi giorni il SIAP ha denunciato che a Ventimiglia il Commissariato in questi giorni non è nemmeno riuscito a fare uscire l’unica volante sul territorio. Inoltre a Sanremo e Imperia da anni non si riesce a rafforzare il controllo
del territorio garantito dalle volanti. La presenza sul territorio è fondamentale per la sicurezza percepita della gente, ma contestualmente bisogna rivitalizzare il settore investigativo che da anni il SIAP chiede di rafforzare e ma non vediamo nessun concreto segnale di discontinuità da parte del Questore Milone rispetto ai suoi predecessori visto che a mala pena è riuscito a garantire il turn over e
siamo ancora distanti da numeri adeguati per le squadre di polizia giudiziaria della Squadra Mobile e Commissariati per una provincia difficile come quella d’Imperia. Prima di promettere bisogna far arrivare più poliziotti in provincia d’Imperia. Per questo  – conclude traverso -siamo preoccupati di fronte a dichiarazioni pubbliche che interessano aumenti di carichi di lavoro delle lavoratrici ed i lavoratori che noi rappresentiamo e il SIAP, nell’ambito delle proprie competenze sindacali cercherà in ogni modo di tutelare.”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità