Polizia

Rapina aggravata ai danni di un operaio: 60enne in manette

Prognosi di 21 giorni per un carpentiere ferito alla spalla da una martellata durante la uga rocambolesca del malvivente.

Rapina aggravata ai danni di un operaio: 60enne in manette
Cronaca Sanremo, 14 Settembre 2021 ore 17:26

La Polizia di Stato di Sanremo ha arrestato, nella giornata di mercoledì scorso, un uomo italiano per rapina impropria aggravata.

 

Rapina aggravata: la dinamica dei fatti

Nella mattinata dell’8 settembre giungeva una segnalazione al 112 NUE ove si comunicava che in un cantiere edile, nei pressi della zona tre ponti, un uomo stava ponendo in atto una rapina a danno di uno degli operai presenti sul lavoro.

 

P.G., italiano di 60 anni, mentre degli operai eseguivano dei lavori nel cantiere, si avvicinava nel luogo nelle immediate vicinanze ove gli stessi avevano lasciato i loro effetti personali, ed approfittando del momento di distrazione dei carpentieri intenti ad eseguire i  lavori, tentava di sottrarre ad uno di loro il portafoglio custodito all’interno di un borsello.

L’uomo, tuttavia, non riusciva nel suo intento, in quanto uno dei carpentieri presenti sul posto, sentito il rumore sospetto, si accorgeva dell’azione criminosa ed interveniva per scongiurarla.

 

Fuga rocambolesca

Il reo tentava di darsi alla fuga e perseverava nel proprio comportamento criminoso, poiché colpiva sulla spalla, con un martello sottratto sul posto, il lavoratore che accortosi del furto, aveva cercato di fermarlo inseguendolo.

 

 

L’azione, tuttavia, non giungeva al termine e non veniva portata a conseguenze ulteriori, poiché prontamente gli operatori intervenivano sul posto, riuscendo ad individuare ed immobilizzare il reo fuggitivo, il quale veniva arrestato in flagranza.

 

La vittima delle lesioni veniva trasportata presso l’ospedale di Sanremo, ove riportava una prognosi di 21 giorni per la lesione riportata a seguito del colpo di martello inferto dal rapinatore.

 

 

Agli arresti domiciliari

A seguito del processo per direttissima l’arresto veniva convalidato il 10 settembre e veniva disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa della successiva udienza.

 

Necrologie