Cronaca
L'ANNUNCIO A VILLA SPINOLA

Sanità: Toti, entro luglio un piano di riduzione delle liste di attesa e la ripartenza della diagnostica

"Entro luglio dobbiamo partire con un piano ambizioso di riduzione della liste riapertura della diagnostica"

Sanità: Toti, entro luglio un piano di riduzione delle liste di attesa e la ripartenza della diagnostica
Cronaca Imperia, 02 Luglio 2021 ore 17:45

Entro luglio il piano di riduzione delle liste di attesa

"Il tema di oggi era illustrare il piano di ripartenza della sanità in Liguria, dopo la pandemia. Entro luglio dobbiamo partire con un piano ambizioso di riduzione della liste riapertura della diagnostica e abbiamo bisogno naturalmente di implementare e aumentare l'offerta sanitaria". Lo ha annunciato, nel pomeriggio, il governatore della Liguria, Giovanni Toti, a Villa Spinola di Sanremo, sede della direzione sanitaria dell'Asl 1, dove ha incontrato i sindacati assieme al dirigente generale dell'azienda sanitaria, Silvio Falco.

Riguardo il potenziamento dell'offerta sanitaria

ha aggiunto: "Tra cui l'affidamento ai privati dell'ospedale di Bordighera con l'apertura di un pronto soccorso, ma vogliamo anche aumentare le prestazioni dei due ospedali di Sanremo e Imperia. E' un discorso a tappe, che parte oggi e finirà di qui a cinque anni". Toti è intervenuto anche sull'ospedale unico: "Un'opera molto attesa, stiamo lavorando sulla variante urbanistica con il Comune di Taggia, mentre il finanziamento Inail è pronto e credo che nei prossimi sei mesi si potranno definire molte cose, compreso un piano strutturale per le varianti dell'Aurelia, che serviranno per la viabilità".

Per i sindacati, il segretario provinciale della Cgil, Fulvio Fellegara, ha sottolineato la necessità di mantenere e potenziare le strutture esistenti, lavorando anche sulle infrastrutture, specie quelle viarie a supporto della rete ospedaliera. "Abbiamo ascoltato la posizione del presidente, che ha illustrato il quadro sanitario con le difficoltà che sono note: assistenza domiciliare, prevenzione e liste di attesa, problematiche che vanno risolte a prescindere dall'ospedale unico, che avrà tempi lunghi".

1 foto Sfoglia la gallery
Necrologie