Cronaca

SCOUTS A VENTIMIGLIA PER "CONOSCERE" IL DRAMMA DELLA FRONTIERA IN PRIMA PERSONA

SCOUTS A VENTIMIGLIA PER "CONOSCERE" IL DRAMMA DELLA FRONTIERA IN PRIMA PERSONA
Cronaca Ventimiglia, 15 Aprile 2017 ore 16:31

VENTIMIGLIA -Da Genova arriva un aiuto inaspettato e peculiare per i solidali italiani e francesi che sostengono i migranti in attesa di passare la frontiera ed entrare in Francia.
Un gruppo di Scout Agesci (Associazione guide e scout cattolici italiani), provenienti dal capoluogo di regione sono accampati da mercoledì in Val Roja, per a loro dire a "conoscere ed aiutare".
Il processo si tramuta in solidarietà ed umana compassione quando questi scouts, coetanei di molti migranti ascoltano le loro storie, fatte di tragicità disperazione, ma anche coraggio, speranza e tanta meraviglia. Storie raccontate con la mediazione di chi tra i due gruppi mastica un po' di francese ed inglese per scoprire le vicende, che hanno portato ragazzi come loro, differenziati solo dal possesso dei documenti, dall'Eritrea a Genova, e da Genova in questo limbo.
Un limbo fatto di attesa e di ripari improvvisati, sotto i ponti e lungo gli argini del Roja.

Da mercoledì - commentano i ragazzi in divisa azzurra - abbiamo deciso di camminare osservare e metterci al servizio di chi avremmo incontrato sulla frontiera tra Italia e Francia, perché sappiamo che sono le esperienze dirette ad arricchirci ed a farci fare passi avanti sulla strada.

Leggi QUI le sltre notizie de La Riviera

 

 


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie