Cronaca

Regione aumenta il contributo alle scuole paritarie del 50%. "Scelta doverosa"

Assessore Cavo risponde agli attacchi"Questo non significa che Regione Liguria preferisca le scuole paritarie a quelle statali, vi spiego perché"

Regione aumenta il contributo alle scuole paritarie del 50%. "Scelta doverosa"
Cronaca Golfo Dianese, 02 Novembre 2017 ore 19:29

“Visto il dibattito acceso nelle ultime ore sulle scuole paritarie, Regione Liguria intende fare chiarezza precisando che, nel 2017 ha stanziato complessivamente 840mila euro: uno sforzo importante che rivendichiamo perché finalizzato a garantire la piena libertà di scelta delle famiglie nel percorso di studio dei loro figli. Uno sforzo che non è simile a quello sostenuto dalla precedente Giunta di centrosinistra che nel 2014 aveva stanziato 590mila euro: l'incremento voluto da questa giunta è perciò di oltre il 50 per cento."Così, in una nota, l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione, Ilaria Cavo, replica al Partito Democratico e all’ex assessore Fiorini, che si è espressa attraverso un social network.

"Questo non significa che Regione Liguria sostiene solo le paritarie -continua la Cavo - a dispetto delle scuole statali: esiste infatti una divisione di competenze, in base alla quale Regione interviene a sostegno delle prime perché non sono integralmente sostenute dallo Stato"

In particolare l'assessore fa riferimento ai 130mila euro stanziati per le sezioni primavera, 210mila euro per le scuole per l’infanzia, 500mila euro per le borse di studio a sostegno delle spese di iscrizione e frequenza. In particolare per le borse di studio per le spese di iscrizione e frequenza scolastica, Regione Liguria ha stanziato quest’anno 500mila euro.

“Rivendichiamo lo sforzo importante fatto per le paritarie - aggiunge l’assessore Cavo - e riteniamo che sia una scelta doverosa, per andare incontro alle esigenze delle famiglie che devono poter scegliere liberamente se iscrivere i figli alla statale o alla paritaria, che devono avere pari dignità.Rilevo - conclude l’assessore Cavo - che nei giorni scorsi un quotidiano on line di stampo cattolico accusava questa Giunta di stanziare risorse insufficienti per le scuole paritarie mentre oggi veniamo accusati esattamente del contrario: posizioni che confermano la bontà delle scelte compiute, in un perfetto equilibrio e nell’esclusivo interesse dei ragazzi e delle famiglie”.

leggi QUI le altre notizie de la Riviera.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie