SICUREZZA “MADE IN SANREMO”: 5 BLOCCHI DI CEMENTO IN POCHI METRI… MA LE AUTO PASSANO LO STESSO/ VOGLIAMO PARLARNE?

SICUREZZA “MADE IN SANREMO”: 5 BLOCCHI DI CEMENTO IN POCHI METRI… MA LE AUTO PASSANO LO STESSO/ VOGLIAMO PARLARNE?
Cronaca 03 Febbraio 2017 ore 11:47

Sanremo – Va bene la sicurezza, ma il buon senso? Lo stile? Ne vogliamo parlare? Sanremo rappresenta l’ennesimo paradosso italiano delle leggi che ci sono ma che non vengono rispettate e del “tanto per fare”. Via Gioberti, angolo via Matteotti.

Abbiamo contato nel raggio di una manciata di metri ben 5 blocchi di cemento armato in bella vista, ma soprattutto che non servono a nulla! Motivo? Sotto le trascorse festività natalizie, sulla scia dell’attentato al mercatino di Natale di Berlino, con un tir che era entrato in mezzo alla folla, è scoppiata la “terrorismo fobia”. Blocchi di cemento ovunque.

Ma come si dice: “Passata la festa, gabbato lo santo”. Insomma, trascorso il clamore dell’attentato, i blocchi sono rimasti (e dovremo restare fino al termine del Festival di Sanremo), ma si sa: danno fastidio, così in mezzo alla strada. Cosa fare, allora? Beh, se toglierli non si può per motivi di sicurezza, si possono sempre spostare. Ma così a cosa servono se non a deturpare l’immagine della città, nella settimana del Festival?

Ci chiediamo pure quanto dovranno restare questi blocchi, visto che: o si parte dal presupposto che in qualsiasi momento possono commettere un attentato e allora li lasciamo vita-natural-durante oppure è il caso di toglierli.

Fabrizio Tenerelli


Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità