Cronaca
PNRR

Spiagge libere ed attrezzate progetti per 80 milioni

Il Comune di Sanremo presenta un progetto per il finanziamento dei fondi del Pnrr

Spiagge libere ed attrezzate progetti per 80 milioni
Cronaca Sanremo, 09 Febbraio 2022 ore 12:22

Il Comune di Sanremo- assessorato al demanio marittimo, presenta un progetto per il finanziamento dei fondi del Pnrr ( Piano Nazionale di ripresa e Resilienza) che pone le basi per il futuro assetto della costa di fronte ai prevedibili scenari determinati dall'erosione dai cambiamenti climatici.

Il progetto riguarda la difesa del territorio e il rafforzamento dell'economia e permette di programmare e pianificare la messa in atto di un sistema di difesa proattivo.

Difesa che diventa così non una semplice reazione ad una emergenza, come risposta immediata ad un evento negativo inatteso, bensì anticipazione alle esigenze future e possibilità di favorire il cambiamento. La fragilità della costa potrebbe rivelarsi infatti un pericolo per l'economia turistica locale, che sarebbe la prima a patire le conseguenze di una mancata opera di prevenzione.

Al contrario, un intervento nel presente potrebbe provvedere alla difesa del territorio e, al contempo rivelarne risorse inaspettate. Oggi è possibile integrare il sistema di difesa con il recupero di interi tratti di costa all'uso balneare, consolidare e estendere la superficie delle spiagge in erosione,facilitare la discesa a mare nei tratti di scogliera ostici alla balneazione.

L'estensione a mare del progetto potrebbe comprendere un ulteriore rafforzamento della strategia complessiva attraverso la realizzazione di: un campo boe nelle aree maggiormente frequentate dai natanti da diporto e di opere finalizzate al ripopolamento ittico e alla salvaguardia della flora subacquea e una serie di interventi che, oltre ad estendere l'attività del litorale, aumenterebbero la ricchezza dei fondali favorendo anche l'economia della pesca.

L'aumento di superficie è stimato in circa 12. 500 metri quadrati Lungo la spiaggia si ipotizza la realizzazione di due punti di servizi e, per favorirne la balneazione, vengono ipotizzati un nuovo punto di discesa a mare e la realizzazione di due ponti. Nella seconda fase verrà valutata l'ipotesi di un collegamento dalla ciclopedonale alla spiaggia lungo il Rio Valdolivi.

Ecco i dettagli del progetto

Dalle spiagge di San Martino e Banchette sono previsti i punti di partenza per l'esplorazione subacquea delle zone di ripopolamento ittico.

Località Tre Ponti

Le opere di ripascimento delle spiagge sono già nei programmi dell'Amministrazione comunale. Nella seconda fase di progettazione sarà verificata la possibilità di realizzare un parcheggio tra l'Aurelia e la ciclabile accessibile anche dalla Strada dei Tre Ponti.

Località Capo Verde

Ripristino del collegamento dalla ciclabile al mare e realizzazione di due discese a mare per facilitare la balneazione e l'elaborazione subacquea. Tra la località Tre Ponti e località Capo verde , come da previsione PUD, è prevista la realizzazione di un campo boe.

Spiaggia Bussana e Spiaggia dell'Annunziata

L'aumento di superficie è stimato in circa 4. 500 metri quadrati, per la Spiaggia di Bussana e in circa 1.100 m2 per la spiaggia dell'Annunziata. Lungo la spiaggia di Bussana si ipotizza la realizzazione di un punto servizi, la realizzazione di un struttura di discesa a mare di un pontile.

Sanremo ha un litorale di 12 chilometri circa e allo stato attuale dei 12.000 metri , 4500 metri circa ( il 40% del totale) corrispondono a spiagge. Di questi, metà sono stabilimenti e metà spiagge libere o spiagge libere attrezzate. La superficie complessiva di spiaggia è circa 130. 000 metri quadrati. Con il masterplan il litorale balneabile dagli attuali 4500 metri arriverà a 5.200 metri circa. La superficie delle spiagge sfiorerà il raddoppio, passando dagli attuali 130 mila metri quadrati a quasi 200.000 metri quadrati . Il costo complessivo ( opere, spese tecniche, imposte ecc.) delle opere è stimato in 80 milioni di euro: 56 milioni, il 70% opere per spiagge, attrezzature, servizi e strutture di difesa mentre dei restanti, il 10%, 8 milioni circa, in opere per la messa in sicurezza idraulica dei rii, il 10%, circa 8 milioni, per opere subacquee di ripopolamento marino e un ulteriore 10%, 8 milioni circa , per parcheggi a servizio delle spiagge.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie