Cronaca

Una tassa da 500 euro in cambio del lavoro. Denunciato estorsore di trent'anni

"Ti ho lasciato il posto, ora mi devi qualcosa". Dopo un anno il giovane subentrante non ci sta più e si ribella

Una tassa da 500 euro in cambio del lavoro. Denunciato estorsore di trent'anni
Cronaca Sanremo, 25 Novembre 2017 ore 08:37

Una tassa da 500 euro in cambio del lavoro. Arrestato estorsore di trent'anni

Aveva rinunciato al posto di lavoro come panettiere in beneficio di un amico, ma in cambio chiedeva una tassa da 500 euro sullo stipendio. Questo è quanto ha fatto un trentenne sanremese: per lui sè scattata la denuncia alla procura con l'accusa di estorsione, effettuata dagli agenti del commissariato di Sanremo. Il panettiere subentrante, dopo circa un anno, visto alcune difficoltà economiche, aveva deciso di sospendere il pagamento della "tassa" dando il via ad una serie d minacce via sms che sono finite tra le mani degli inquirenti. Gli argomenti a sostegno del comportamento implicavano che in quanto debitore dell'uomo, che gli aveva lasciato il posto, fosse doveroso che il giovane nuovo panettiere dovesse qualcosa all'estorsore.

Coinvolto nella vicenda, seppur marginalmente, il datore di lavoro. Era direttamente lui a stornare i soldi della tassa dal compenso della vittima e a consegnarli direttamente nelle mani dell'ex dipendente estorsore. Il trentenne sul banco degli imputati ha dichiarato agli agenti di essersi chiarito con il suo giovane sostituto e di voler semplicemente chiudere questa storia: purtroppo per lui la denuncia proseguirà d'uffico, non è possibile rmetterla. Sarà la magistratura a scrivere la parola fine a questa vicenda.

Leggi QUI le altre notizie de La Riviera.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie