Cronaca

Tentata violenza sessuale: a processo per l'aggressione di Alena

Il giudice, infatti, ha rigettato l’istanza di rito abbreviato condizionato - all’audizione della parte offesa - chiesta dal difensore Mario Ventimiglia

Tentata violenza sessuale: a processo per l'aggressione di Alena
Cronaca Sanremo, 18 Gennaio 2020 ore 10:02

Tentata violenza

Il gup Massimiliano Botti di Imperia ha rinviato a giudizio: Zied Yakoubi, 33 anni, il tunisino inizialmente accusato del tentato omicidio di Alena Sudokova, 22 anni, la studentessa tedesca di origine russa, precipitata, il 31 luglio 2018, da una roccia a picco sul mare, in località Capo Nero, a Sanremo.

Il giudice, infatti, ha rigettato l’istanza di rito abbreviato condizionato - all’audizione della parte offesa - chiesta dal difensore Mario Ventimiglia. Yakoubi, che attualmente è stato in di libertà, è accusato di tentata violenza sessuale, lesioni colpose e spaccio di stupefacenti.

Secondo il pm Barbara Bresci, infatti, avrebbe ceduto una dose di stupefacenti alla ragazza. Nel corso dell'interrogatorio, Yakoubiribadì di non aver voluto far del male alla ragazza, così come ha ribadito di non aver voluto violentarla, ma ha giustificato il fatto che la giovane sia scappata, finendo nel dirupo, dicendo che potrebbe essersi spaventata sentendo il tono forte della proprio voce. Anche Zied, così come Alena, afferma di avere dei vuoti di memoria. La data di inizio del processo è stata fissata al prossimo 4 febbraio.

Leggi QUI le altre notizie

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie