Cronaca
IL PROGRAMMA

Triora consegna le chiavi della città all'ultima "strega" e la cittadinanza a Bevilacqua

Il Comune di Triora consegnerà la cittadinanza onoraria al giornalista e conduttore televisivo Osvaldo Bevilacqua

Triora consegna le chiavi della città all'ultima "strega" e la cittadinanza a Bevilacqua
Cronaca Taggia, 20 Agosto 2022 ore 15:26

Cittadinanza onoraria al giornalista Bevilacqua

Il Comune di Triora, conosciuto in tutta Italia per l'inquisizione medievale delle streghe, consegnerà domani (domenica 21) la cittadinanza onoraria al giornalista e conduttore televisivo Osvaldo Bevilacqua “che ha da sempre avuto un attaccamento nei confronti del Borgo di Triora e dei suoi abitanti - si legge nella motivazione - sentimento ricambiato da tutta la comunità in più occasioni, portando alla ribalta televisiva e non solo le bellezze la tradizione e la cultura del Borgo”.

Le chiavi della città ad Antonietta Chetta

Nel corso della mattinata, inoltre, consegnerà le "chiavi della città" ad Antonietta Chetta, 94 anni, la “signora delle erbe” ovvero l'ultima “strega" del paese: "che nel corso degli anni ha interpretato e rappresentato in maniera del tutto naturale, e grazie alla sua sapiente conoscenza delle erbe in ambito di medicina popolare, l’archetipo del tutto inventato, delle sventurate donne ingiustamente accusate di stregoneria”. La cerimonia si terrà a margine di Strigòra (parola composta da "streghe" e da “Triora"), la mostra mercato della stregoneria, nata nel 2001 con l’intento di rivalutare e smitizzare la figura della strega, ingiustamente condannata.

Il programma, infatti, prevede dalle 10: un mercatino medievale, con le bancarelle che esporranno oltre ai prodotti tipici e gli oggetti artigianali, anche opere artistiche, libri, streghe, streghine e streghette di ogni genere. Alle 10.30, alle 15 e alle 17.15, si terrà una visita guidata gratuita con la guida turistica Raffaella Asdente,  fino al famigerato quartiere della Cabotina (l’antico rifugio delle streghe) e alle rovine del castello, alla riscoperta della storia di Triora. Alle 11.30 saranno consegnate le due onorificenze. Nel corso della giornata, sono in programma anche laboratori, baby dance, spettacoli di magia, teatro e musica dal vivo. Si potrà anche visitare lo storico museo etnografico e della stregoneria, dove - tra oggetti un tempo usati quotidianamente e reperti d’ogni genere - sono visibili gli atti del processo del 1587-89, oltre oggetti magici, testimonianze sulle antiche consuetudini e finanche racconti dal sapore magico tramandati nel tempo.

Già dalle prime ore del mattino

alcune decine di espositori allestiranno sulle Spianate e fino alle immediate vicinanze dell'antico borgo medievale le proprie bancarelle per un mercatino di stampo medievale, che avrà ufficialmente inizio alle ore 10. 

Si potranno osservare moltissimi libri e riviste stregonesche e sarà anche possibile acquistare qualche buon volume sulle tradizioni e le usanze locali, comprese quelle relative alla medicina popolare. Imperdibile, per chi voglia approfondire i fatti accaduti in quei tragici anni 1587-1589 (ed oltre), il libro La causa delle streghe di Triora, scritto da ben quattro illustri studiosi (Assini, Fontana, Panizza e Portone), che svela la sorte delle donne (e dell'uomo) trioresi. Per chi voglia apprendere, oltre la storica vicenda, tradizioni, leggende e curiosità in qualche modo legate alla stregoneria ed alla magia può essere utile scorrere le pagine del libro, edito dalla Pro Triora, Bàgiue. Le streghe di Triora: fantasia e realtà, ormai giunto alla sesta edizione, ampiamente riveduta e aggiornata. 

Nel Museo di Triora Civico e diffuso

situato all’interno di Palazzo Stella, autentico centro vitale del borgo e meritevole di visita per l’importanza architettonica e storica, è possibile visitare nei vari piani, le sale di didattica museale per i bambini, nella sezione etnostorica della stregoneria sono esposti reperti, talismani e amuleti, piante medicinali dove è possibile aspirarne anche i profumi, e visionare produzioni video che raccontano la drammaticità del processo triorese dell’anno 1587-1589. Nei piani superiori il centro di documentazione sulla stregoneria, una sala convegni e proiezione di film, e le sale espositive con la mostra fotografica ”Gli anni del Neorealismo”. 

Alle ore 14,30 inizierà la festa vera e propria: un appuntamento pensato per tutta la famiglia, sia per i grandi che per i piccoli. Il paese si trasformerà magicamente; tra vicoli, stradine e piazzette si incontreranno strani personaggi che incanteranno gli ospiti con musiche e spettacoli.

Il programma

Dalle ore 10: Mercatino medievale 

Alcune decine di espositori dislocati sulle Spianate, e fino alle immediate vicinanze del borgo antico, daranno la possibilità di acquistare, oltre a prodotti tipici, oggetti artigianali, opere artistiche, libri, streghe, streghine e streghette di ogni genere.

Alle ore 10,30. alle ore 15 ed alle ore 17,15: visita guidata gratuita.

Incontro con la strega, oops…con la guida turistica Raffaella Asdente e passeggiata alla scoperta della storia e degli scorci più suggestivi di Triora. Si percorreranno i carugi, la suggestiva via Camurata, soffermandosi al punto panoramico di San Dalmazzo, al famigerato quartiere della Cabotina ed alle rovine del castello. Saranno queste le tappe più importanti di un percorso a ritroso nel tempo alla riscoperta della storia di Triora e delle vicende di uomini e di donne, che ancora riecheggiano sull’acciottolato dei carugi (gradita riservazione 3386913335).

Alle ore 11,30 In piazza Reggio 

Momento istituzionale: cerimonia di consegna di Onorificenze del Comune di Triora .

Alle ore 14,30 In piazza Reggio 

La strega Francesca farà ballare i più giovani con Baby dance .

Dalle ore 15 alla Cabotina 

Torniamo alle radici. Alla scoperta della figura della strega: 

Laboratorio per bambini curiosi e coraggiosi a cura di Serena Polini. 

Alle ore 15,30 

Nella piazza del mercato spettacolo di magie con Onireves e Sharon.

Ci saranno magie, grandi illusioni e la fachira Sharon farà numeri con il fuoco passandolo sulle parti del corpo e Onireves farà le sue stregonerie.

Dalle ore 16,00

In piazza Reggio musica live con LOST IN BLUES BAND

Alle ore 17,00

Alla Cabotina spettacolo teatrale per bambini “Il mago di Oz” a cura di Hic et nunc Teatro .

Dalle ore 20,00 la musica folk del duo di Sergio Caputo allieterà la serata e sarà da preludio per lo spettacolo …

Dalle ore 21,00:

LA STRADA DEI VIZI– Spettacolo itinerante a cura del HIC ET NUNC TEATRO DI GIORGIA BRUSCO.

Partenze ogni 15 minuti davanti al Museo Etnografico e della Stregoneria.

Lo spettacolo condurrà il pubblico, attraverso un percorso guidato dagli attori, in 7 tappe alla scoperta dei 7 vizi capitali (gola, invidia, avarizia, lussuria, accidia, ira, superbia). In un mondo infestato di diavoli, streghe e personaggi peccaminosi, ci inoltreremo in un’atmosfera incantata ma… fuori dalle righe e decisamente divertente. Lo spettacolo è adatto a tutte le età. Si consigliano scarpe comode. 

Alle ore 23,30:

Parlando di Streghe” Tour storico per i vicoli di Triora per scoprire chi furono le vittime dei processi che sconvolsero la Valle Argentina tra il 1588 e il 1589. Paolo Portone, storico e saggista accompagnerà i partecipanti alla scoperta dell’universo culturale delle cosiddette streghe. 

Fabrizio Tenerelli

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie