Trovato morto a 3 metri di profondità dietro il costruendo porto

Morto: un migrante, probabilmente nordafricano, è stato trovato morto tra gli scogli, a circa tre metri di profondità, a Ventimiglia

Trovato morto a 3 metri di profondità dietro il costruendo porto
Ventimiglia, 10 Settembre 2018 ore 13:02

Morto

Un migrante, probabilmente nordafricano, è stato trovato morto tra gli scogli, a circa tre metri di profondità, nello specchio acqueo retrostante la diga foranea del costruendo porto di Ventimiglia. E’ stato il bagnino di un vicino stabilimento balneare, verso le 13 di ieri (ma la notizia trapela solo ora) a lanciare l’allarme, dopo aver visto il corpo durante un giro in barca.

Sul posto sono, quindi, intervenuti gli uomini della Guardia Costiera, che hanno recuperato la salma, ora custodita presso la camera mortuaria dell’ospedale di Bordighera. L’uomo era vestito, ma privo dei documenti e sono ancora in corso le operazioni di identificazione. Stando a una prima perizia medico legale sarebbe annegato per cause accidentali, probabilmente è caduto dagli scogli. Viene, al momento, esclusa l’ipotesi di morte violenta. Il decesso risalirebbe a poche ore prima del ritrovamento, considerato lo stato di conservazione della salma.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità