Cronaca

Ultimo saluto alle Suore dell'Orto "Noi ce ne andiamo, ma vi portiamo nel nostro cuore"

"Non fate seccare la pianta del bene che nonostante i nostri limiti abbiamo cercato di coltivare insieme"

Ultimo saluto alle Suore dell'Orto "Noi ce ne andiamo, ma vi portiamo nel nostro cuore"
Cronaca Ventimiglia, 05 Ottobre 2017 ore 19:43

Un saluto breve ma commosso quello rivolto a Suor Giuseppina e suor Michelina nella Biblioteca Aprosiana di Ventimiglia Alta in occasione della cerimonia organizzata dall'amministrazione comunale.

Oggi Ventimiglia ha salutato le amate Suore dell'Orto

Nella sala gremita si fa fatica a nascondere la tristezza e la rabbia: «è capitato tutto insieme: il trasferimento di don Luca e la partenza delle Suore. È stata un’istituzione centenaria, come faranno adesso i nostri ragazzi? Rischiano di restare allo sbaraglio..».

«Ci abbiamo provato, anche con la vostra Superiora, ma l’ultima lettera ha chiuso definitivamente le porte a tutte le possibilità che eravamo pronti a mettere in atto per tenervi qui» ha detto Ioculano prima di consegnare alle suore una pergamena di ringraziamento da parte della città. «Il lavoro che avete fatto è andato ben oltre al compito che dovevate svolgere».

Suor Giuseppina ha preso la parola commossa: «di solito parlo a braccio, ma oggi ho scritto qualcosa perché avevo paura di farmi prendere dall'emozione».

«Sono arrivata qui nel '93, da Borgotaro: non ho disfatto le valige per un mese e mezzo. Poi ho capito che mi dovevo rimboccare le maniche. La prima comunità delle Figlie di Maria Santissima dell'Orto è arrivata a Ventimiglia nel 1842: di generazione in generazione abbiamo lavorato per la valorizzazione di ogni persona, indipendentemente dalla sua situazione economica, sociale e religiosa. Spesso siamo dovuti andare controcorrente, ma controcorrente è anche il Vangelo. Ve lo dico perché tutti voi sentiate la bellezza e l’importanza di portare avanti questa missione».

Il saluto di Suor Giuseppina

Suor Giuseppina ha poi lanciato un invito: «Non fate seccare la pianta del bene che nonostante i nostri limiti abbiamo cercato di coltivare insieme. Noi purtroppo non possiamo più farlo: ognuno di voi ha un pezzetto di responsabilità nel costruire il bene. No a egoismi e a opportunismi; sì all'accoglienza, all’ascolto, alla valorizzazione, alla solidarietà e all’amicizia. Questa città ricca di storia, di personaggi illustri e di persone semplici, è stata, è, e deve diventare un faro di luce sull’Italia. Noi ce ne andiamo, ma vi portiamo con noi». Tornerà spesso a Ventimiglia, ha rassicurato Suor Giuseppina, che non sa ancora dove verrà trasferita definitivamente.

«Voglio finire con una frase di sant’Agostino che tanto mi ha aiutato in questo periodo: “questo non è un mondo vecchio che muore, ma un mondo nuovo che nasce"». Applausi e standing ovation nella sala della Biblioteca, con il pubblico che a poco a poco si è avvicinato per abbracciare Suor Giuseppina e per rivolgerle le ultime parole di ringraziamento.

Giulia Dalla Verde

6 foto Sfoglia la gallery

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie