Cronaca
Lions Club

Un leccio per i nati nel 2020

Quanto prima un altro albero sarà piantato nella vicina Mentone, il cui Lions Club è gemellato dal 1964 con quello di Ventimiglia.

Un leccio per i nati nel 2020
Cronaca Ventimiglia, 02 Giugno 2021 ore 07:52

Un albero a Ventimiglia: il contributo dei Lions per celebrare i nati nel 2020

Questa pianta di leccio (sempreverde della famiglia delle querce) è dedicata ai nuovi nati nell'anno 2020: i nostri nuovi concittadini nati in un anno veramente particolare e difficile”.

Con queste parole il delegato all’ambiente del Lions Club Ventimiglia, Gianni Rebaudo, ha introdotto la breve cerimonia che ha visto le aiuole di Piazza Coppo arricchirsi di una nuova fonte di ossigeno ed ombra.

Un progetto che è l’esempio di come i Lion agiscano contemporaneamente in un’ottica locale e globale: quanto prima, infatti, un altro albero sarà piantato nella vicina Mentone, il cui Lions Club è gemellato dal 1964 con quello di Ventimiglia.

Nell’intento dei Lions della città di confine, l’inaugurazione sarebbe dovuta avvenire alla presenza di tutti i nati nel 2020 con i loro genitori; le misure sanitarie vigenti hanno, purtroppo, costretto ad una cerimonia più ristretta; però, in rappresentanza delle nuove leve è intervenuta la piccola Lea, nata il 17 aprile 2020, con la mamma Veronica ed il papà Luca. I suoi occhi vispi sicuramente sapranno trattenere un ricordo di questa inaugurazione e trasmetterlo ai suoi coetanei. Infatti, i Lions di Ventimiglia sono certi che “il Leccio” rappresenterà, prima, un punto di incontro per i genitori con i loro bambini e poi, quando questi ultimi saranno più grandi, un punto della città a loro ben noto, tanto da diventare un luogo dove darsi appuntamento.

Necrologie