Cronaca

Vaccinazioni: in provincia di Imperia sono irregolari 6.800 bambini/ I dati dell'Asl 1

"Su circa diciannovemila ragazzi presenti in provincia di Imperia: sono 12.200 quelli in regola con le vaccinazioni, mentre 6.800 risultano non in regola". Lo comunica l'Asl 1 Imperiese.

Vaccinazioni: in provincia di Imperia sono irregolari 6.800 bambini/ I dati dell'Asl 1
Cronaca Imperia, 01 Novembre 2017 ore 11:01

"Su circa diciannovemila ragazzi presenti in provincia di Imperia: sono 12.200 quelli in regola con le vaccinazioni, mentre 6.800 risultano non in regola". Lo comunica l'Asl 1 Imperiese.

"Tra quest'ultimi - spiega il direttore generale dell'As, Marco Damonte Prioli - potranno esserci dei casi di falsi inadempienti, per la mole di dati mancanti riguardanti le vaccinazioni effettuati fuori dalla nostra azienda sanitaria. Man mano che i ragazzi effettueranno le vaccinazioni mancanti, o trasmetteranno i certificati di quelle avvenute fuori Asl 1, riceveranno la lettera che attesta la regolarità, quest'ultima da portare a scuola".

Il piano messo in campo da Regione Liguria e Alisa sull'obbligatorietà delle vaccinazioni ha previsto due fasi distinte. La prima ha riguardato i bambini nati tra il 2012 e il 2016: con 7.500 casi in provincia di Imperia, di cui 6.400 in regola e 1.100 non in regola. Entro il 10 settembre le famiglie con figli fino a sei anni hanno ricevuto dall'Asl 1 una lettera sulla situazione delle vaccinazioni del bambino, rispetto agli obblighi previsti dalla legge 119/2017.

"Queste lettere - ancora Prioli - hanno raggiunto l'obiettivo di consentire ai bimbi di frequentare la scuola fin dal primo giorno. Se la lettera attestava che il bimbo era adempiente con le vaccinazioni, bastava che la famiglia consegnasse questa comunicazione alla scuola. Se la lettera indicava che il bimbo non era in regola la famiglia doveva sottoscrivere la comunicazione e consegnarla alla scuola. La sottoscrizione corrisponde all'impegno della famiglia di presentarsi all'appuntamento nell'ambulatorio indicato nella lettera per mettere in regola il bimbo".

Questi appuntamenti sono stati calendarizzati per convocare tutti i bambini non in regola entro il 21 dicembre 2017. Se entro il 10 marzo 2018 non avranno recuperato i vaccini mancanti o non avranno presentato la certificazione di vaccinazioni effettuate fuori Asl 1 o ancora non avranno presentato certificazioni dei pediatri di aver già effettuato la malattia (come per il morbillo) o di avere particolari controindicazioni cliniche, non verranno ammessi a scuola a partire dal prossimo 10 marzo e fino a quando la posizione non verrà regolarizzata. "In questo momento - conclude Prioli - si stanno presentando alle vaccinazioni calendarizzate per mettersi in regola un bambino su tre e in molti stanno regolarizzando i bambini semplicemente trasmettendo i certificati di vaccinazioni fatte fuori Asl 1".

La seconda fase ha riguardato i nati dal 2001 al 2011 che frequentano le scuole elementari, medie o superiori. La lettera che è stata recapitata in questi giorni ha valore di certificato vaccinale: se lo studente è in regola con tutti i vaccini sarà sufficiente consegnare il documento alla segreteria dell'istituto. Se, invece, non è in regola la lettera conterrà già l'indicazione dell'appuntamento presso l'ambulatorio di riferimento per il completamento del percorso vaccinale.

Il termine per la regolarizzazione dei bambini-ragazzi di questa fascia di età è il 31 dicembre 2018. Saranno le scuole a fare questa verifica.

In caso di non regolarità i ragazzi verranno comunque ammessi a scuola. Coloro che, per disguidi legati alla consegna da parte di Poste Italiane, non dovessero aver ricevuto a casa la lettera-certificato potranno richiederla anche nei prossimi giorni agli sportelli ASL.

Sono stati potenziati gli orari degli sportelli. A Imperia: lunedì e giovedì (ore 8-16); gli altri giorni, fino alle 13; Ventimiglia: dal lunedì al venerdì, ore 8-13.30; il mercoledì fino alle 17.30; Sanremo (dalla prossima settimana): lunedì e mercoledì, ore 8.30-15.30. Gli altri giorni fino alle 13.30 (chiuso il giovedì).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie