VALLECROSIA RITIRA IL RICORSO AL TAR CONTRO L’APPALTO UNICO RIFIUTI/ ECCO PERCHE’

VALLECROSIA RITIRA IL RICORSO AL TAR CONTRO L’APPALTO UNICO RIFIUTI/ ECCO PERCHE’
20 Febbraio 2017 ore 15:06

Vallecrosia – Il Comune di Vallecrosia ha ritirato il ricorso al Tar contro l’appalto unico per la gestione del servizio di nettezza urbana nei diciassette Comuni del comprensorio Intemelio, a cui si aggiunge anche Ospedaletti. Determinante è stata la presa d’atto della Provincia di Imperia, che la procedura avviata dal Comune capofila, ovvero Ventimiglia, era sbagliata e non si confrontava in maniera corretta con il Piano di Area. Per farla breve: il sindaco di Vallecrosia Ferdinando Giordano (come già annunciato a La Riviera, in edicola) si è reso disponibile a compiere un passo indietro, a fronte del fatto che da “appalto unico” si passa a un “appalto per la gestione unica”.

E qui cerchiamo di spiegare meglio, visto che si tratta di un procedimento piuttosto tecnico e complesso. In pratica, ecco cosa cambia: mentre prima si avevano tanti capitolati (quanti sono i Comuni interessati), a fronte di un unico appalto, oggi, invece, si hanno un unico capitolato e un unico appalto. Ma non è tutto.

L’appalto viene dato a un costo unitario per tutti i Comuni, a un’unica impresa e con modalità uniche. Prima, al contrario, erano previste delle differenze: un Comune, infatti, poteva condurre lo spazzamento e la raccolta in un modo e lo smaltimento in un altro. “Ventimiglia, inoltre, assume anche la funzione contrattualistica e stipulerà un contratto unico per tutti – dichiara Giordano -. La Provincia, in pratica, ha fatto capire al Comune di Ventimiglia, che stava intraprendendo una strada sbagliata”. Il ricorso è stato ritirato con formale delibera.

(LEGGI QUI) le altre notizie


Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità