Cronaca
L'INTERVENTO DI GABRIELE SISMONDINI

Ventimiglia: vigile si lussa una spalla durante la cattura di un ladro

Un vigile di Ventimiglia è rimasto infortunato, dopo essersi lussato una spalla, nell’inseguimento di un presunto ladro

Cronaca Ventimiglia, 18 Gennaio 2022 ore 17:44

Un vigile è rimasto ferito e se la caverà con 15 giorni

Un vigile di Ventimiglia è rimasto infortunato, nella notte tra lunedì e martedì scorso, dopo essersi lussato una spalla, nell’inseguimento di un presunto ladro, che alla stazione dei treni era stato segnalato, mentre armeggiava sulle auto in sosta. Alla richiesta dei documenti il sospetto è scappato, lui lo ha rincorso e nel prenderlo è caduto a terra. Portato in ospedale è stato curato e dimesso con 15 giorni di prognosi.

Sul caso è intervenuto il consigliere Gabriele Sismondini:

"Mi duole intervenire ancora su questo spinoso argomento. Ieri sera un agente della polizia locale del nostro comando, durante un intervento con un malvivente, ha subìto una lussazione a una spalla con una prognosi di 15 giorni. Innanzitutto vorrei esprimere la mia totale solidarietà al nostro agente, ligio al dovere. In seconda battuta vorrei sottolineare la problematica venutasi a creare dal 1 gennaio. In stazione,  è stato sospeso il servizio della pattuglia fissa delle forze dell’ordine dalle ore 20.00 all’una di notte, forse l’orario più necessario".

"Non conosco i motivi di questa decisione, che non compete di certo l’amministrazione comunale, ma penso che la sicurezza notturna di una città come Ventimiglia non possa essere gestita da due agenti della polizia locale accompagnati da due” vigilantes” senza alcun potere. Oltre il costo sostenuto dal nostro comune per pagare una ditta di vigilanza privata che in ogni caso non potrebbe intervenire dal momento che non sono forze dell’ordine, continuo a chiedermi il motivo di questo servizio. E’ vero che ieri sera hanno fatto scappare un delinquente, ma continuo a ripetere che questo è un compito di ordine pubblico che compete principalmente ad altre forze dell’ordine specializzate in questo campo".

"Gli episodi di violenza che si manifestano la sera e la notte, non hanno nulla a che fare con il far rispettare le regole sul decoro urbano (si vedano ultime ordinanze emanate, in particolare contro la consumazione di bevande alcoliche da asporto dopo le 22.00). A dare conferma alle mie parole sono i fatti: è già il secondo episodio in due mesi nel quale un nostro agente è finito in ospedale a seguito di un intervento. Spero che l'amministrazione si prenda carico di questo problema e agisca immediatamente con il tavolo di Sicurezza e con le forze dell'ordine dipendenti del ministero dell'Interno, al fine di scongiurare altri spiacevoli episodi".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie