Bordighera Alta: con la performance Incensum si chiude la collettiva per le palme perdute

L'artista Lucia Palmero ha messo in scena una toccante esibizione per il finissage della mostra allestita dal 14 ottobre nell'Oratorio San Bartolomeo

Bordighera Alta: con la performance Incensum si chiude la collettiva per le palme perdute
19 Novembre 2017 ore 21:00

Si è conclusa questa sera la collettiva “Per le palme perdute”, in cui trentatré artisti provenienti da tutto il mondo si sono uniti per portare avanti la lotta per le palme, colpite dal punteruolo rosso ma anche dalla mancanza di una strategia politica in grado di arginare l’infestazione dilagata ormai in tutto il Mediterraneo.

La performance di Lucia Palmero

A conclusione della mostra e come incoraggiamento alla ricerca di una pronta soluzione, l’artista Lucia Palmero ha scritto un manifesto a nome di tutti gli autori della mostra. “Lasciare morire le palme senza intervenire, abbandonarle alla devastazione, schernisce il Simbolo di questa comunità e tutto ciò che essa rappresenta”. Lucia Palmero si è poi esibita in una toccante performance all’interno dell’Oratorio e nella piazza della Cattedrale: la simulazione di un autentico rito che ha coinvolto profondamente tutti i presenti. Una vera e propria opera d’arte che va a completare i quadri e le installazioni già presenti nella collettiva: non per accompagnarne la chiusura, ma anzi per stimolare il proseguimento di altre iniziative e un immediato intervento.

La consegna del manifesto al sindaco

Lucia Palmero ha poi consegnato il papiro del manifesto al sindaco Pallanca che ha accettato con piacere il dono, negando però che ci sia la trascuratezza denunciata dagli artisti. “C’è una grande attenzione, solo che nel pubblico bisogna fare ciò che è consentito dalla legge” ha affermato in riferimento alle tecniche alternative all’abbattimento.

 

12 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità