Cultura
PRESENTAZIONE AL PALAPARCO

Torna ad agosto dopo 22 anni il Salone internazionale dell'Umorismo di Bordighera

Tra gli appuntamenti principali figura anche la mostra di una selezione di disegni di Raymond Peynet, il famoso disegnatore dei "fidanzatini"

Torna ad agosto dopo 22 anni il Salone internazionale dell'Umorismo di Bordighera
Cultura 24 Marzo 2022 ore 13:05

Il Salone dell'Umorismo torna ad agosto

Torna a Bordighera,  dopo ventidue anni, dal 6 al 28 agosto prossimi, con location principale l’ex chiesa anglicana, il Salone internazionale dell’umorismo, che ha scritto tra le più belle pagine della storia di Bordighera. Tra gli appuntamenti principali figura anche la mostra di una selezione di disegni di Raymond Peynet, il famoso disegnatore dei "fidanzatini", primo vincitore della Palma d'Oro e cittadino onorario di Bordighera.

Le dichiarazioni del sindaco Vittorio Ingenito

“E’ una grande emozione e un grande orgoglio - ha affermato, stamani, il sindaco della cittadina delle palme, Vittorio Ingenito, nella sala rossa del Palazzo del parco, alla presentazione dell’evento -. Nonostante gli anni trascorsi, Bordighera per tutti è ancora la città dell'umorismo, di Peynet, degli artisti che sanno racchiudere il mondo in un disegno. Questo perché i ricordi sono rimasti indelebili in chi ha vissuto la meravigliosa stagione del Salone e non poteva essere che così”.

E aggiunge: “Con l'obiettivo di rinnovare un capitolo fondamentale della storia di Bordighera abbiamo cercato e trovato la stessa volontà nell'associazione Salone Internazionale dell'Umorismo, con cui abbiamo avviato una bella collaborazione e a cui sono profondamente riconoscente: senza la loro fiducia tutto questo non sarebbe possibile. Un pensiero a Cesare Perfetto, indimenticabile creatore del Salone, e la nostra gratitudine a Gigia e Rosella Perfetto e Claudio Marchiori”.

Presenti al Palaparco anche Gigia e Rosella Perfetto, figlie di Cesare Perfetto, compianto ideatore dell’evento. “Una manifestazione che per cinquantadue anni ha rappresentato e ancora rappresenta un punto di riferimento per gli umoristi di ogni parte del mondo - hanno affermato -. Ritorna con una retrospettiva dei disegni e dei libri più significativi degli umoristi che hanno vinto la Palma d'Oro insieme ad una rassegna di disegni a tema sulla quale verranno sollecitate le idee di umoristi contemporanei”.

Ma non è tutto. Su concessione della famiglia, e in collaborazione con il Museo Peynet di Antibes, sarà esposta una selezione di disegni di Raymond Peynet. Inoltre, saranno esposte alcune copertine del mensile umoristico online “Buduar". Infine, nell'ambito del Bordighera Book Festival verrà presentato il saggio "Palme, Datteri e Risate" di Paola Biribanti, Edizioni Graphe, una storia del Salone raccontata attraverso ricordi, aneddoti, interviste a personaggi che vi hanno partecipato”. 

L’assessore Melina Roda: “Il Salone 2022 si svolgerà presso il centro culturale dell'ex Chiesa Anglicana, attualmente oggetto di un intervento di restauro, e sarà il flore all'occhiello della programmazione estiva: una manifestazione che saprà certamente interessare e incuriosire ma soprattutto riportare in città tantissimi appassionati che riconoscono ancora in Bordighera una delle capitali dell'umorismo. Sono convinta che scriveremo un nuovo, bellissimo capitolo”. 

Il consigliere comunale, Claudio Gavioli: "Da un incontro con Gigia Perfetto ed il marito Claudio Marchiori ho compreso che un evento dello spessore del Salone Internazionale dell'Umorismo non poteva essere semplicemente finito. Migliaia di disegni, articoli, interviste e filmati Io hanno tenuto vivo, in attesa del momento giusto per mostrarsi nuovamente in tutto il suo splendore. Un evento di valore... in onore al suo ideatore, Cesare Perfetto”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie