Vittorio De Scalzi in concerto al Castello di Dolceacqua

Vittorio De Scalzi nella magica cornice del Castello dei Doria

Vittorio De Scalzi in concerto al Castello di Dolceacqua
Ventimiglia, 04 Settembre 2018 ore 16:19

Vittorio De Scalzi in concerto al Castello di Dolceacqua

La rassegna “Concerti nel Castello”, organizzata dall’Associazione Culturale “Oltre il Cristallo” con il patrocinio e il sostegno del Comune di Dolceacqua, è giunta alla seconda data in programma per questa stagione. L’intento degli organizzatori è di riprendere lo storico legame tra Dolceacqua e la cultura, l’arte e la canzone d’autore: un forte legame che ha contraddistinto da sempre uno dei borghi più belli della Liguria.Per sviluppare questo progetto gli organizzatori hanno affidato la direzione artistica a Massimo Schiavon, operatore culturale e amico di Dolceacqua.
La prima data ha visto l’esibizione di Schiavon & Stefano Cabrera, anima e cuore del Gnu Quartet.
Venerdì 7 settembre, nella magica atmosfera del Castello dei Doria, si esibirà in concerto Vittorio De Scalzi. L’artista ripercorrerà la sua carriera, presentando inoltre alcuni brani del suo nuovo album, L’attesa. Oltre al concerto si potrà visionare l’esposizione delle opere pittoriche di Gianni Rebaudo.

Vittorio De Scalzi

Vittorio De Scalzi ha sempre posseduto due diverse anime artistiche: quella ribelle e contestatrice della fine degli anni sessanta che lo ha portato a fondare la band dei New Trolls coi quali ha tentato di rompere quegli schemi che, secondo lui, fino allora avevano imprigionato il panorama della musica di casa nostra. L’altra, quella del cantautore che lui ha sempre coltivato dentro di se aspettando il momento giusto per liberarla. Autore con Fabrizio De Andrè del primo “concept album“ della storia della musica Italiana: ‘‘Senza orario e senza bandiera”, elaborando poesie di un loro comune amico Riccardo Mannerini. Passato attraverso esperienze di rock progressive come la realizzazione del mitico “Concerto Grosso” riuscito esperimento di fusione fra rock e classica. Durante le sue varie “fughe” dal mondo della band compone canzoni per Ornella Vanoni, Mina, Anna Oxa, e naturalmente per se stesso accantona testi e melodie che contribuiscono alla formazione del nuovo “cantautore” De Scalzi. Nella sua carriera De Scalzi è stato a ben otto edizioni del Festival di Sanremo. Da sottolineare la partecipazione del 1996, in coppia con Umberto Bindi dove De Scalzi, con i New Trolls, interpreta la canzone Letti, di cui è autore con Renato Zero e lo stesso Bindi.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità