LAVORI PUBBLICI

Bordighera: aperto il cantiere per la costruzione della nuova scuola Villa Felomena

E' stato aperto stamani, a Bordighera, il cantiere per la costruzione della nuova scuola per l'infanzia, Villa Felomena, di via Napoli

Bordighera: aperto il cantiere per la costruzione della nuova scuola Villa Felomena
Bordighera, 25 Maggio 2020 ore 10:41

Aperto il cantiere

Bordighera – Sono partiti i lavori per la costruzione della nuova scuola per l’infanzia, Villa Felomena, di via Napoli, a Bordighera, la cui vecchia struttura era stata dichiarata inagibile, perché non rispondente alla normativa antisismica.

L’appalto è stato aggiudicato dalla Associazione Temporanea di Imprese con capogruppo la Kareko srl. All’apertura del cantiere, lunedì scorso 25 maggio), era presente l’assessore alle scuole Stefano Gnutti: “Siamo molto soddisfatti: entriamo nella fase di costruzione, che trasformerà in realtà il progetto del nuovo plesso.

I più piccoli potranno trascorrere i primi anni della loro vita scolastica in uno spazio pensato appositamente in base alle loro esigenze didattiche e ludico-creative”. Non solo: “è stata posta grandissima attenzione per limitare il più possibile l’impatto ambientale – conclude Gnutti – e per far sì che la scuola possa ottenere la certificazione come edificio NzebZ, ossia come edificio a energia quasi zero”.

La nuova scuola di via Napoli, il cui costo complessivo è di 5,9 milioni, si svilupperà su un unico livello, al di sopra della zona parcheggio, con un’area servizi e spazi didattici con otto aule per attività a tavolino. Le superfici esterne, anch’esse su un unico livello complanare a Villa Felomena, saranno a stretto contatto con gli ambienti interni. Ogni aula infatti sarà dotata di uno spazio pavimentato in legno destinato alle attività didattiche da svolgersi all’aria aperta per stimolare e sviluppare, attraverso esperienza dirette, i sensi dei bambini”.

Leggi qui le altre notizie

1 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità