Politica
SCUOLA

Bordighera: scuola dell'infanzia, Trucchi critico su nuova sistemazione delle classi

"Le classi saranno molto affollate in mesi nei quali la pandemia è ancora attiva e in alcune sedi vi saranno problemi per le attività"

Bordighera: scuola dell'infanzia, Trucchi critico su nuova sistemazione delle classi
Politica Bordighera, 01 Settembre 2022 ore 09:37

Trucchi è critico sulla sistemazione delle classi della scuola dell'infanzia

“Il Sindaco di Bordighera in accordo con la dirigenza scolastica ha dato il definitivo via libera alla nuova provvisoria sistemazione delle sezioni della scuola d'infanzia del nostro Comune distribuendole tra varie sedi. Prendo atto della decisione anche se non la condivido. Non dubito, e non ho mai dubitato, che tutto verrà fatto rispettando dal punto di vista amministrativo le norme di legge e i criteri di sicurezza. Resta il fatto che le classi saranno molto affollate in mesi nei quali la pandemia è ancora attiva, che in alcune sedi vi saranno problemi per le attività e i tempi connessi alla mensa e che in alcune sedi vi saranno difficoltà per la promiscuità con bambini e ragazzi di età superiore e per una corretta utilizzazione di spazi di gioco e di attività all'aperto così importanti in questa fascia scolastica”.

A parlare è il consigliere comunale di minoranza Giuseppe Trucchi (Semplicemente Bordighera). Aggiunge Trucchi: “Mi spiace anche che membri della Giunta Comunale e la Direzione Scolastica abbiano intravisto nella mia proposta di proseguire l’affitto a Villa Palmizi una speculazione politica.Si trattava invece di una proposta costruttiva fatta per il bene dei bambini analoga a quella che avevo fatto negli anni passati dapprima rifiutata dal Sindaco e poi accettata a causa della emergenza sanitaria. Credo, anche per la mia esperienza professionale, di poter avere conoscenze tali da consentirmi suggerimenti in questo campo. Per quello che riguarda la Corte dei Conti credo si tratti di un problema che poteva benissimo essere superato con adeguata relazione esplicativa nell'interesse dei bambini e delle loro famiglie. Le motivazioni c'erano tutte ma la decisione della Amministrazione è stata diversa”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie