Politica

Fratelli d'Italia contro Biancheri: "Annunci elettorali specchietto per le allodole"

Il comunicato di Lombardi, Basso, Berrino (Fratelli d’Italia) su Alberto Biancheri: "I suoi annunci sui progetti specchietto per le allodole per guadagnarsi il voto dei cittadini"

Fratelli d'Italia contro Biancheri: "Annunci elettorali specchietto per le allodole"
Politica Sanremo, 05 Marzo 2019 ore 10:19

Il comunicato di Lombardi, Basso, Berrino (Fratelli d’Italia) su Alberto Biancheri: "I suoi annunci sui progetti specchietto per le allodole per guadagnarsi il voto dei cittadini".

Fratelli d'Italia contro Biancheri: "Annunci elettorali specchietto per le allodole"

"Continuano gli annunci e i proclami da parte del Sindaco Bianchieri su nuovi progetti da realizzare in città, e anzi, più si avvicina la data delle elezioni più aumenta il numero di questi spot di chiaro stampo propagandistico, il cui obiettivo è quello di guadagnarsi il favore elettorale dei cittadini piuttosto che di dimostrare l’effettiva concretizzazine di quanto promesso. L’ultimo annuncio in ordine di tempo riguarda il restyling dell’edificio della vecchia stazione ferroviaria, dove dovrebbe sorgere un centro benessere. Un progetto che Biancheri aveva già inserito nel programma del 2014: da allora è rimasto chiuso nel cassetto e solo ora, a ridosso delle elezioni, è stato ripreso e presentato ai cittadini come opera di prossima realizzazione: una realizzazione che, tra l’altro, prevedendo l’intervento del privato, implica l’inevitabile vendita di un altro pezzo di città.

Siamo alle solite. Biancheri usa questo progetto come specchietto per le allodole per accattivarsi la buona fede dei cittadini e, soprattutto, per garantirsi il loro voto. E come questo tanti altri sono i progetti, i rendering, tirati fuori dal cassetto e trasformati in questo periodo in spot elettorali: dal palazzetto dello sport in Pian di Poma, alle scuole di Via Bixio e Pian di Poma, alla rotonda alla Foce, alla riqualificazione di Piazza Borea d’Olmo con il completamento di C.so Matteotti, per non parlare della riqualificazione del Porto Vecchio, il cui percorso è ora bloccato a causa dei ricorsi al TAR presentati dai due concorrenti rimasti esclusi i quali avrebbero riscontrato irregolarità sull’iter che ha portato alla scelta del progetto. Tanti interventi mai fatti ma presentati ai Cittadini con l’ausilio di bellissimi rendering disegnati con sistemi tecnologicamente avanzati .

Insomma sono state fatte e si continuano a fare tante promesse. Promesse che creano finte aspettative e false speranze ma che, facilmente e fortunatamente, possono essere smentite: basta, infatti, recarsi nelle zone interessate da questi interventi per rendersi conto che lì nulla è cambiato"

Luca Lombardi Antonella Basso Gianni Berrino

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie