Politica
VERSO LE AMMINISTRATIVE

Massimiliano Bassi candidato sindaco di Bordighera: "Una lista civica a trazione femminile"

"La mia lista punta sulle donne, che hanno una visione diversa, una maggiore sensibilità e forse hanno sentimenti più profondi di noi"

Massimiliano Bassi candidato sindaco di Bordighera: "Una lista civica a trazione femminile"
Politica Bordighera, 04 Gennaio 2023 ore 11:02

Massimiliano Bassi ha presentato la propria candidatura a sindaco di Bordighera

Massimiliano Bassi, 65 anni, è candidato sindaco di Bordighera per una lista civica che si chiama Bassi Sindaco. La notizia è stata ufficializzata, stamani, in una conferenza stampa, che si è tenuta nell’ufficio di Marco Gallo, in via Roberto. 

Abbiamo organizzato questo incontro per fare chiarezza sulla mia persona nei confronti della città. Molti mi chiedono, se voglio candidarmi o cosa farò alle prossime elezioni amministrative. Mi candiderò e sarò a capo di una lista civica, perché sono sempre stato civico e tale voglio rimanere. Nel mio percorso sono sempre stato coerente e cerco di restare tale. Ho iniziato nel 1989 con Unione Cittadina, con persone preparate ed eccezionali. Allora c’era il sindaco Renata Olivo, che governava la città poi nel 2013 ho sposato Progetto Bordighera e sono andato avanti per cinque anni, amministrando la città come vicesindaco. A seguire ho continuato a essere civico e assieme al dottor Giuseppe Trucchi ho formato Semplicemente Bordighera con cui ho partecipato alle elezioni del 2018. Oggi, a coronamento di questa mia passione, essendo in pensione da circa due anni e mezzo e avendo più tempo da dedicare alla città, ho deciso di candidarmi a sindaco e mettere la mia esperienza al servizio dei cittadini". 

"Il mio essere civico non significa chiudere la porta in faccia a qualcuno"

Prosegue Bassi: “Il mio essere civico non significa chiudere la porta in faccia a qualcuno. Al contrario, se la mia figura fosse ritenuta giusta per amministrare la città, sarei pronto a sedermi e a confrontarmi, restando sempre civico. Mi piacerebbe lavorare per la città, incentivando chi vuole fare impresa e puntando su tradizione e innovazione. Abbiamo mare e spiagge per puntare a un turismo selezionato e di qualità, che oggi è più interessante rispetto al turismo di massa. Bastano poche azioni concrete, grazie alle figure professionali che ho scelto quella che è una mia visione potrebbe diventare realtà”.

Sulla lista: “E’ completa e formata da giovani, imprenditori e commercianti, alcune persone che spendono parte del proprio tempo in contesti di volontariato e associazioni. La mia lista punta sulle donne, che hanno una visione diversa, una maggiore sensibilità; a volte sono più puntigliose; a volte vedono le cose da mamma, e forse hanno sentimenti più profondi di noi. La nostra non sarà una campagna elettorale che andrà ad attaccare ciò che ha fatto questa amministrazione. Vogliamo solo proporre le nostre idee ai cittadini, non fa parte del mio carattere e non è stato neanche condiviso, non vogliamo entrare in battaglia elettorale”.

Alla conferenza sono presenti quattro delle otto donne candidate

Mara Ambrogio

55 anni, docente di lettere: “La mia professione mi ha sempre avvicinata ai giovani e alle loro esigenze e sento che è arrivato il momento di mettere a disposizione le mie competenze per avvicinare le istituzioni ai bisogni dei ragazzi e delle ragazze”; 

Francesca Oggero

45 anni, imprenditrice alberghiera: “Sono cresciuta in albergo con mio papà, Maurizio, che alla fine degli anni ’80 ricopriva l’incarico di assessore al turismo, ed ho potuto respirare l’amore della mia famiglia per questa città. Vorrei per tanto mettere a disposizione le mie competenze in un settore che reputo trainante per l’economia locale”; 

Eleonora Filocamo

57 anni, imprenditrice agricola: “Sono di Sasso e partecipo da sempre alla vita della comunità, e per questo conosco le problematiche di una parte della città troppo spesso dimenticata: le frazioni. Mi candido al fianco di Bassi perché è colui che ha condiviso nel tempo questa mia preoccupazione per lo scollamento che noto tra le frazioni e il centro città”. 

Gisella Gozzi

57 anni, commerciante: "Ho sempre avuto attività commerciali su Bordighera. Ho dato la mia disponibilità a candidarmi al fianco di Bassi, perché voglio essere parte attiva nell’elaborazione di un programma di rilancio  per creare i presupposti affinché Bordighera possa rinascere dal punto di vista commerciale".

Riguardo agli altri uomini, si parla di Marco Zagni, 51 anni, imprenditore edile, ex vicesindaco di Apricale ed ex presidente del “Lions Bordighera Capo Nero Host” e Fulvio Debenedetti ex assessore della Giunta Pallanca.

Fabrizio Tenerelli

La video intervista a Massimiliano Bassi

 

comunali bordighera 2023 massimiliano bassi sindaco mara ambrogio
Foto 1 di 6
comunali bordighera 2023 massimiliano bassi sindaco eleonora filocamo_02
Foto 2 di 6
comunali bordighera 2023 massimiliano bassi sindaco francesca oggero_02
Foto 3 di 6
comunali bordighera 2023 massimiliano bassi sindaco gisella gozzi_02
Foto 4 di 6
comunali bordighera 2023 massimiliano bassi sindaco_02
Foto 5 di 6
comunali bordighera 2023 massimiliano bassi sindaco prersentazioni candidati
Foto 6 di 6
Seguici sui nostri canali
Necrologie