ECCO I RISULTATI DI TUTTI I CANDIDATI

Regionali 2020: Marco Scajola, Ioculano e Berrino, i tre più votati in provincia di Imperia

Marco Scajola (Cambiamo, 7.786 voti), Enrico Ioculano (Pd, 4.357 voti) 4 Gianni Berrino (Fratelli d'Italia, 3.720 preferenze): sono i 3 candidati più votati. Entra in consiglio anche Alessandro Piana della Lega

Regionali 2020: Marco Scajola, Ioculano e Berrino, i tre più votati in provincia di Imperia
Imperia, 22 Settembre 2020 ore 07:08

Regionali 2020

Marco Scajola (Cambiamo, 7.786 voti), Enrico Ioculano (Pd, 4.357 voti) 4 Gianni Berrino (Fratelli d’Italia, 3.720 preferenze): sono i 3 candidati più votati della provincia di Imperia alle elezioni regionali. Il responso definitivo è arrivato soltanto a tarda notte. Il primo della Lega è il presidente uscente del Consiglio regionale, Alessandro Piana (3327 preferenze), presidente del Consiglio uscente che a sua volta ritorna in consiglio; mentre Luigi (Ginetto) Sappa, portacolori dello schieramento composto da Forza Italia, Liguria popolare e Polis (che fa capo al sindaco di Imperia, Claudio Scajola), si è piazzato quinto con 2.800 voti e resterà quindi fuori dal consiglio.

Il bilancio delle elezioni

Queste elezioni regionali hanno messo in luce nuovi equilibri in provincia di Imperia, con il trionfo della “lista arancione” di Toti. Seguono, infatti, in classifica altri due esponenti di “Cambiamo”: Chiara Cerri (2693) trascinata dall’exploit di Marco Scajola (che ha quasi raddoppiato i 4192 voti di cinque anni fa con Forza Italia) e Maurizio Morabito (2043). Troviamo quindi Mabel Riolfo (Lega, 1845 voti), Andrea Gorlero (Pd, 1839) e Veronica Russo con 1830 voti, seguita da Massimiliano Iacobucci di Fratelli d’Italia con 1196 preferenze.

Andando ancora più indietro nella classifica

Monica Gatti (Lega; 1118); Claudia Regina (Pd, 820); Annina Elena (Pd,749); Serena Burgo (Cambiamo, 735); Ada Cassini Bistolfi (Forza Italia, 667), Patrizia Badino (Forza Italia, 635); Marco Medlin (Lega, 608); Antonino Bissolotti (Liguria Popolare, 595) e Sara Serafini (Fratelli d’Italia, 534).

Debacle del sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori, l’ex leghista che ha deciso di correre da solo per una lista civica vicina al centrodestra. Ha ottenuto 459 voti. resta poi un ultimo dato, quello dell’ex vice presidente della Regione Liguria, Sonia Viale (Lega), di Bordighera, che ha ottenuto 1156 preferenze, ma resta praticamente fuori almeno che non venga chiamata direttamente da Toti in giunta. La Viale, che correva nella circoscrizine di Genova, si è piazzata terza, dietro Sandro Garibaldi e Alessio Piana, che entreranno in consiglio. Solo due i posti assegnati alla Lega in quella circoscrizione.

Leggi qui le altre notizie

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità