Politica
INCONTRO CON SCAJOLA ALLE 12

Riviera Trasporti: presidio sindacati davanti alla Provincia per garanzie contrattuali

“Negli ultimi 20 anni la politica ha fatto investimenti sbagliati” e “Non possono pagare i lavoratori”, sono alcuni degli slogan mostrati

Riviera Trasporti: presidio sindacati davanti alla Provincia per garanzie contrattuali
Politica Imperia, 25 Febbraio 2022 ore 09:44

I sindacati incontrano alle 12 il presidente della Provincia Scajola

I sindacati dei lavoratori della Riviera Trasporti, l’ente del trasporto pubblico in provincia di Imperia, hanno organizzato un presidio di protesta, stamani, davanti ai locali della Provincia di Imperia (socio di maggioranza all’84,4 per cento), per protestare contro dicerto futuro dell’azienda, per garanzia nei confronti dei lavoratori e un sevizio pubblico più efficiente. Alle 12 saranno ricevuti dal presidente della Provincia, Claudio Scajola. 

Fabrizio Ioanna (Cgil)

“Negli ultimi 20 anni la politica ha fatto investimenti sbagliati” e “Non possono pagare i lavoratori”, sono alcuni degli slogan mostrati. “Il presidio, innanzitutto, è per rivendicare il contratto nazionale che è fermo da quattro anni. Questa categoria è in grave difficoltà economica e normativa - avverte Fabrizio Ioanna (Cgil) -. Noi, però, vogliamo anche rappresentare alle istituzioni il disagio dei lavoratori che attendono ormai da troppo tempo, che venga sistemata la questione dell’affidamento in house per  garantire al concordato fallimentare di stare in piedi”.

Secondo i sindacati: “Senza questo tipo di affidamento, l'azienda non sta in piedi neanche un giorno. In questo momento ci stanno pagando, ma chiaramente potrebbe essere anche l’ultimo mese, visto che siamo in scadenza di affidamento ed entro il 25 di marzo va presentato ufficialmente il concordato”.

Per Simone Attanasio (Ugl)

 “La speranza è sempre l’ultima a morire. Ci auguriamo venga trovata una soluzione per salvare RT e soprattutto salvaguardato il posto di lavoro e i salari dei colleghi”. Presente anche Oscar Matarazzo (Uil): “Siamo davanti alle Prefetture per lo sciopero nazionale, perché il contratto è scaduto da quattro anni. Ma siamo anche in doppia veste: la situazione dell’RT è davanti agli occhi di tutti e saremo incontrati dal presidente della Provincia Scajola”.

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie