“Tra i giovani sanremesi gira troppa droga” l’allarme del candidato sindaco Condò

Il candidato sindaco racconta la sua notte trascorsa al pronto soccorso. "Risse: ci sono concause da non sottovalutare"

“Tra i giovani sanremesi gira troppa droga” l’allarme del candidato sindaco Condò
Sanremo, 18 Novembre 2018 ore 11:09

Il candidato sindaco per la lista Sanremo Libera, Alessandro Condò, nome noto nella destra locale (ex Coordinatore Provinciale di Forza Nuova, le dimissioni, con riconsegna della tessera circa due mesi fa), interviene dopo  i fatti di cronaca di questa notte che hanno visto violente risse scoppiare a Sanremo e Imperia (leggi QUI). Nello specifico, con una nota stampa, Condò racconta della situazione nel pronto soccorso sanremese durante la notte, tra giovani in preda ai fumi dell’alcol e sostanze stupefacenti.

La testimonianza del candidato sindaco

 

“Al di là dei soliti problemi di sicurezza – scrive il candidato sindaco – mai veramente affrontati e mai definitivamente risolti in città ma non solo, credo che ci siano altre concause da non sottovalutare come ad esempio l’abuso di alcol e droghe. Ho trascorso la prima parte della notte in Pronto Soccorso – racconta Condò – per un problema con una delle mie figlie e, durante la permanenza, ho avuto modo di assistere all’arrivo di diversi giovani che già a quell’ora vengono portati all’ospedale perché ubriachi fradici, fumati o altro”

“Uno in particolare – continua -, mi ha colpito molto perché stava elencando ai medici tutto ciò che si era scolato. Io non sono mai stato un bevitore, ma chi era lì ad ascoltare, oltre ad essere stupito di come facesse il ragazzo ad essere ancora cosciente, si domandava di chi avesse potuto servire ad un ragazzo così giovane determinati e particolari super alcolici.

“Da padre mi ha fatto irritare non poco, il fatto che lui continuasse ad accertarsi che nessun referto medico potesse giungere al suo domicilio per tenere tutto nascosto ai suoi genitori. Successivamente -prosegue – è arrivata altra gente in condizioni penose che aveva preso parte ad una rissa. Detto questo credo che sia palese il fatto che in questa città già poco sicura, giri troppa droga unitamente ad un abuso di alcolici da parte di ragazzi molto giovani che trovano troppo facilmente ciò che cercano nei locali. In una società dove non si riesce più a dire di “no” ai nostri ragazzi, e dove tutto quindi gli è sempre permesso, credo che si stiano gradualmente perdendo i valori del rispetto per la propria persona, venendo meno – conclude -anche il ruolo fondamentale derivante dalle famiglie e dalle istituzioni”

Leggi QUI le altre notizie de La Riviera

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità