Politica

Triora è entrata nella rete europea dei Villaggi degli Alpinisti

La cerimonia di ingresso si è tenuta alla presenza di una delegazione dell'amministrazione comunale, con il sindaco Massimo Di Fazio

Triora è entrata nella rete europea dei Villaggi degli Alpinisti
Politica Taggia, 17 Ottobre 2021 ore 16:36

Triora è entrata nella rete dei Villaggi degli Alpinisti

Triora, l'antico borgo dell'alta Valle Argentina, noto a livello nazionale come il paese delle streghe (per via dei processi dell'inquisizione risalenti al periodo medievale) è il primo Comune ligure, con "vista mare" a entrare nel circuito europeo dei Villaggi degli Alpinisti. La cerimonia di ingresso si è tenuta, stamani, alla presenza di una delegazione dell'amministrazione comunale, con il sindaco Massimo Di Fazio e il vice Giovanni Nicosia.

Presenti anche rappresentanze dei club alpini di Germania, Austria e Slovenia; mentre per l'Italia c'era il presidente nazionale del Cai, Vincenzo Torti, il quale ha firmato la pergamena assieme al sindaco. Con Triora la rete dei Villaggi degli Alpinisti si estende ora anche alle Alpi Occidentali e fino al Mediterraneo.

Sono sei, in totale, le new entry per il 2021

L’Österreichischer Alpenverein (associazione alpinistica austriaca) ha nominato Göriach in Lungau (nel Salisburghese) e Steinberg am Rofan (nel Tirolo); il Club Alpino Italiano, poi, ha nominato Balme, in provincia di Torino e Triora, in provincia di Imperia. In ultimo, il Club Alpino Svizzero ha nominato Sankt Antönien e le frazioni di Lavin, Guarda e Ardez (nel Cantone dei Grigioni). "Siamo l’unico comune Ligure e uno dei pochi fuori dall'Area Alpina (Trentino, Slovenia e Austria, ndr) presa da sempre come esempio nella la gestione della montagna e di un certo tipo di turismo, naturalistico", ha affermato il primo cittadino.

Per Nicosia: "Un altra nota positiva sono le relazioni e confronti tra Comuni e villaggi con caratteristiche e obbiettivi simili. Insomma un circuito, in cui il fatto dell’essere stati ammessi, responsabilizza e impegna i villaggi a intraprendere e proseguire il giusto sentiero". Triora deve il suo nome a “Tria-Ora” (tre bocche) indicante i tre principali prodotti del luogo (grano, vite e castagno). Ma è per la tragica storia accaduta negli anni 1587-89 che viene conosciuta tuttora come Paese delle Streghe.

Necrologie