Idee & Consigli

La migliore vacanza del mondo

La migliore vacanza del mondo
Idee & Consigli Sanremo, 28 Novembre 2021 ore 08:57

Pochi paesi sono così intrecciati con il turismo come l'Italia, dice il primo ministro Mario Draghi. È per questo motivo che le restrizioni sui viaggi derivanti dalla pandemia del 2020 hanno avuto un impatto così forte sull'economia, con il 51% del contributo del turismo al PIL italiano spazzato via. Infatti, il turismo è responsabile di un gigantesco 14% del PIL totale italiano, e 337.000 persone che lavorano nel settore turistico italiano sono rimaste senza lavoro. In totale, il paese ha perso circa 120,6 miliardi di euro a causa delle restrizioni di viaggio imposte a causa della pandemia.

Ad Aprile 2021, gli italiani erano limitati a viaggiare tra una città e l'altra, ma a maggio il presidente del Consiglio auspicava una boccata d'ossigeno per il turismo nel periodo estivo, tanto da non volere che i turisti italiani dovessero affidarsi al pass UE. "A metà maggio i turisti ebbero la possibilita' di avere il pass italiano... quindi e' arrivato il momento di prenotare le vacanze in Italia", ha annunciato. Una dichiarazione dei ministri del G20 ha chiarito che l'ansia di Draghi non è unica nell'UE: "La ripresa dei viaggi e del turismo è cruciale per la ripresa economica globale". Questo articolo di Vestle News esaminerà che tipo di estate ha avuto l'Italia e speculerà su come potrebbe essere il turismo nel 2022.

Estate

Il primo ministro deve essere stato contento di come sono andate le cose, perché il turismo estivo "ha sfidato tutte le previsioni", secondo la CNA, la confederazione delle imprese italiane. Il tempo ha collaborato molto bene, e la stagione ha visto 6 milioni di visitatori stranieri arrivare in Italia. Infatti, includendo i turisti nazionali, 23 milioni di persone hanno fatto una vacanza nel paese tra luglio e agosto, che batte addirittura il numero del 2019 di 18 milioni. Questo risultato sembrava indicare che il Green pass era un successo nel mantenere i turisti in movimento verso le loro destinazioni in modo efficiente e igienico.

A Settembre, però, l'UE ha deciso di limitare le visite americane a causa del numero crescente di infezioni negli Stati Uniti, il che ha fatto sussultare nuovamente l'industria ancora una volta. Sempre in quel mese, l'Italia ha preso l'iniziativa di richiedere a tutti i lavoratori di dimostrare di essere stati vaccinati o di essere risultati negativi al virus, e di applicare la nuova regola dal 15 ottobre. Anche se alcuni hanno protestato, la decisione del primo ministro era basata su statistiche concrete: Il Gimbe, la fondazione sanitaria italiana, aveva riferito che quasi tutti i pazienti italiani ricoverati per il Covid non erano vaccinati.

Chiarimenti in anticipo?

Sempre desideroso di eliminare le restrizioni per il tempo libero, Vestle news ha appreso che il primo ministro ha permesso a cinema e teatri di accettare la loro piena capacità di clienti dall'11 ottobre, mentre prima era consentita solo la metà della capacità. Per quanto riguarda i famosi musei del paese, non c'erano più restrizioni a parte la necessità di indossare una mascherina e portare un pass verde.

A Novembre, quando il freddo si era stabilizzato, l'Europa ha avuto un picco di infezioni da Covid, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La quarta ondata del virus ha colpito duramente la Germania e il cancelliere Merkel ha fatto del suo meglio per stimolare la campagna di vaccinazione del paese. In Austria, il paese ha preso una mossa senza precedenti che ha richiesto un blocco nazionale per tutte le persone non vaccinate entro il 17 del mese. In Francia, solo il 16, sono stati segnalati circa 20.000 nuovi casi. E in Italia, dalla fine di ottobre, ci sono state nuove regole di viaggio internazionali che potrebbero vietare l'ingresso nel paese a seconda del paese d'origine dei turisti, pur consentendo eccezioni per motivi di lavoro e alcuni motivi familiari.

Il fatto è che, anche se il primo ministro Draghi è molto disposto a fare tutto il possibile per l'industria turistica della sua nazione, i modelli di infezioni Covid in Europa e in America semplicemente non possono essere controllati, e nessuno potrebbe assolutamente escludere la possibilità di un altro blocco o restrizioni di viaggio rafforzate.

Guardando avanti

Che ci siano nuove chiusure o che si vada semplicemente avanti con regolamenti spot qua e là per frenare la diffusione del virus, una cosa è certa: più incertezza è nel futuro. Tale incertezza può presentare il tipo di volatilità del mercato che crea sia opportunità che rischi per i trader di CFD, ma è importante acquisire quante più informazioni possibili sul mercato prima di entrare. È qui che entrano in gioco risorse come le notizie di Vestle e la pagina social del broker Vestle. Segui la pagina del social broker Vestle sia su Facebook che su Twitter per rimanere aggiornato sulle novità del mondo finanziario.

Potresti aver sentito parlare di Vestle l'ultima volta che hai fatto una recensione sulle piattaforme di broker regolamentate europee. Vestle è un broker leader europeo regolamentato che offre centinaia di strumenti in CFD tra cui azioni, indici, ETF, materie prime, criptovalute e coppie di valute estere. Iscriviti oggi e approfitta del programma di risorse formative del marchio in modo da poter prendere decisioni di trading più consapevoli.

Vestle (precedentemente noto come iFOREX) è il nome commerciale di iCFD Limited, autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) con licenza n. 143/11. I materiali contenuti in questo documento sono stati creati in collaborazione con Vestle e non devono in alcun modo essere interpretati, in modo esplicito o implicito, direttamente o indirettamente, come una consulenza finanziaria, una raccomandazione o un suggerimento di una strategia di investimento in relazione ad uno strumento finanziario, in qualsiasi maniera. I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76.68% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Qualsiasi indicazione di performance passata o simulazioni di risultati passati inclusi in questo documento non è un indicatore affidabile di risultati futuri. Nota bene: i calcoli dei movimenti delle performance passati possono rappresentare i futures e non l'attività del sottostante. Avvertenza: https://www.vestle.it/legal/analysis-disclaimer.html

Necrologie