Sponsorizzato

Prestito con cessione del quinto: di cosa si tratta

Ci sono diverse possibilità al giorno d’oggi con le quali una persona possa ottenere capitale sotto forma di prestito per pagare le spese straordinarie, rimborsando l'importo totale del prestito e gli interessi maturati a rate.

Prestito con cessione del quinto: di cosa si tratta
Idee & Consigli 11 Agosto 2021 ore 07:50

Tra i tanti tipi di prestito possiamo osservare quello che stanzia un quinto dello stipendio, detto prestito con cessione del quinto dello stipendio. Attraverso questo strumento il capitale viene rimborsato a rate e viene direttamente detratto dalla retribuzione, raggiungendo un quinto del totale. Ad effettuare il pagamento sarà direttamente il datore di lavoro, delegato dal richiedente del prestito. A differenza dei prestiti ordinari, quando si richiede un prestito con cessione del quinto non è necessario specificare il motivo della richiesta del prestito. Inoltre è possibile effettuare il rinnovo della cessione del quinto prima della scadenza del finanziamento, se devi effettuare un rinnovo della cessione del quinto scopri in questo articolo come si fa.

Requisiti per richiedere il prestito con cessione del quinto dello stipendio

I prestiti caratterizzati dalla cessione del quinto dello stipendio sono rivolti a tutti i lavoratori pubblici e privati, compresi i contratti a termine e i pensionati. Soprattutto per i lavoratori a tempo determinato, il debito deve essere rimborsato entro la scadenza del contratto di lavoro. Oltre ai requisiti del richiedente, i datori di lavoro devono, anche loro, soddisfare determinati criteri. Innanzitutto, bisogna dimostrare un certo grado di solidità economica, basata sul fatturato, e deve avere almeno 16 dipendenti. Questi requisiti sono utilizzati per garantire l’effettiva possibilità di restituire tutte le somme erogate dall’istituto di credito 

Documenti da esibire per la concessione del prestito con cessione del quinto

Per richiedere il prestito con cessione del quinto è necessario esibire il proprio documento d'identità e tessera sanitaria. Bisogna poi presentare i documenti relativi al lavoro che descrivono il proprio reddito, come le buste paga, l'importo del TFR maturato fino a qual momento, ecc. Per i pensionati, invece, è necessario presentare il cedolino della pensione.

In una fase successiva il richiedente del prestito deve firmare una procura che autorizza il datore di lavoro a trasferire l'importo trattenuto dallo stipendio direttamente al concedente del prestito.

Si comprende da questo passaggio la maggiore garanzia che il concedente del prestito ha grazie alla trattenuta diretta sullo stipendio.

Rinnovo della cessione del quinto: come funziona

Il prestito con cessione del quinto può essere rinnovato prima della scadenza del termine. Il requisito principale è che siano trascorsi almeno i due quinti del periodo totale del prestito e cioè del 40% del prestito. Tale regola è applicabile a tutte le dilazioni comprese tra i 60 ed i 120 mesi.

Vantaggi del prestito con cessione del quinto

Il prestito con cessione del quinto presenta dei vantaggi sia per il richiedente che per il concedente. Per il primo soggetto i vantaggi sono relativi soprattutto alle tempistiche poiché, dato che il prestito è maggiormente garantito sarà più probabile la concessione. Dal lato del concedente la garanzia della ricezione delle somme direttamente dal datore di lavoro che effettua una trattenuta sullo stipendio comporta una maggiore sicurezza del rimborso del prestito.

Necrologie