Menu
Cerca
IL GRANDE TENNIS

Che fatica Fognini! Ma domani ci regala un derby inedito con Berrettini

Il campione di Arma ha avuto la meglio in tre set sullo spagnolo Carlo Taberner, giustiziere di Musetti nelle qualificazioni

Che fatica Fognini! Ma domani ci regala un derby inedito con Berrettini
Sport Sanremo, 03 Maggio 2021 ore 19:30

Fabio Fognini, al rientro in campo dopo il fattaccio di Barcellona, con la squalifica dal torneo e le polemiche dei giorni successive, supera al primo turno lo spagnolo Carlos Tanerner e domani sfida il n° 10 del mondo Matteo Berrettini, in un derby italiano pressoché inedito. Tra i due un solo precedente, 4 anni fa.

Fabio fatica ma alla fine ha la meglio sullo spagnolo Taberner in tre set

Sulla carta era il favorito, il n° 28 del mondo contro il n° 141, lo spagnolo Carlo Taberner, proveniente dalle qualificazioni, dove peraltro aveva eliminato l’altro italiano Lorenzo Musetti. Ma Fabio Fognini – prima di battere lo spagnolo e accedere al secondo turno del Master 1000 di Madrid – si è complicato la vita, e non poco. Fin dal primo set, quando per due volte è stato in vantaggio di un break e si è fatto raggiungere, salvo vincere – lottando – al tie break. Poi nel secondo si è spenta di nuovo la luce, per un tempo lungo, tanto da vederlo sconfitto per 6-2. Tutto da rifare, ma alla fine il mestiere e i colpi del campione hanno avuto la meglio e Fabio, partito bene, si è imposto per 6-3, regalandosi un secondo turno inedito, con l’amico Matteo Berrettini. Sarà infatti questa la sfida clou dei 16esimi di finale dell’open spagnolo. In campo alle ore 16,15.

I due -compagni di Davis – si conoscono bene, per essersi tante volte allenati insieme, ma tra loro c’è un solo precedente in gare ufficiali, risale al 2017, al Foro Italico di Roma, quando Berrettini, appena 20enne fu battuto nettamente da Fognini. Insomma, era tutt’altro giocatore rispetto a campione attuale. Una partita tutta da godere. Matteo, in quanto numero 10 al mondo e testa di serie n° 8 del torneo, entra direttamente al secondo turno, ma arriva sulle ali dell’entusiasmo dopo la bella vittoria al Serbia Open, dove ha conquistato il suo quarto titolo Atp, praticamente al rientro dopo il grave infortunio agli addominali accusato durante gli Australian Open.

Necrologie