Il sanremese Andrea Zaoli super nei primi due giorni alla Giraglia Rolex Cup

Andrea Zaoli (su Ange Transparent di Valter Pizzoli) primo in tempo reale nella traversata Sanremo-Saint Tropez e secondo nella prima regata costiera

Il sanremese Andrea Zaoli super nei primi due giorni alla Giraglia Rolex Cup
Sanremo, 10 Giugno 2019 ore 14:10

Andrea Zaoli, timoniere di Ange Transparent, lo Swan 45 dell’armatore Valter Pizzoli, ha tagliato per primo il traguardo nella prima tappa della Giraglia partita venerdì notte dal porto vecchio di Sanremo con arrivo a Saint Tropez. Purtroppo Zaoli e il suo equipaggio (12 gli imbarcati su Ange Transparent) seppure prima in tempo reale, sono stati beffati dal ricalcolo del tempo compensato, che invece domenica – nella prima delle tre uscite sottocosta – li ha visti terzi classificati (secondi nel tempo reale, cioè chi taglia per primo il traguardo). Per la cronaca nel tempo compensato nella Sanremo-Saint Tropez si è imposta Wave, l’X 332 di Marco Roccatagliata nella divisione Orc, e Grand Soleil 34.1 Solsting di Stanislav Pechenkin nella divisione Irc.   Un  rinforzo del vento, giunto in tarda mattinata di sabato, ha  favorito i piccoli scafi rimasti più indietro, che nel tempo compensato hanno così potuto raggiungere e superare gli scafi più veloci.

Oggi e martedì le ultime due tappe costiere davanti alla perla della Costa Azzurra, per poi partire mercoledì per l’atto conclusivo, che  prevede la partenza da Saint Tropez alla volta della Giraglia (l’isolotto più a nord della Corsica) e l’arrivo a Montecarlo.

Sono 104 le barche partite a mezzanotte di venerdì da Sanremo per il prologo della Rolex Giraglia, una delle regate più prestigiose, organizzata dallo yacht Club Italiano, mentre per le regate costiere sono 297 scafi iscritti. L’atto conclusivo e la premiazione a Monaco sono fissate per sabato.

Tra gli iscritti (dopo  anni di assenza) va segnalato lo skipper-armatore Vincenzo Onorato. Il il suo Mascalzone Latino, uno Swan 38  in legn varato nel 1974 da Nautor e firmato dallo studio Sparkman & Stevens è il secondo più vecchio in gara. A bordo, tra l’altro, vi è il fratello di Andrea Zaoli, Vittorio.

Il più vecchio in assoluto è lo Swan 55  Kira, inglese, poi c’è Vanessa di Patrizio Bertelli in classe IRC A (timoniere il  brasiliano Torben Grael, datata 1975.

4 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità