LE PAROLE DEL MISTER ESPULSO

Imperia batte 1-0 il Chieri e mister lupo dedica la vittoria ad Antonio Vullo

“I miei giocatori hanno mostrato gli attributi, possiamo dirlo. Ma c’è stata anche tanta qualità contro una squadra che, ad oggi, gioca il miglior calcio della Serie D"

Imperia batte 1-0 il Chieri e mister lupo dedica la vittoria ad Antonio Vullo
Imperia, 01 Novembre 2020 ore 19:36

”Questo successo è per Antonio Vullo: amico e cuore nerazzurro, scomparso in settimana”. Parola di mister Alessandro Lupo al termini del match vinto 1-0 (goal di Edo Capra su rigore) oggi pomeriggio allo stadio Ciccione contro il Chieri. Vullo era messo comunale a Imperia tifosissimo nerazzurro. E’ morto nei giorni scorsi a 55 anni.

Nel finale espulsione per il mister, veemente nelle proteste e innervosito per qualche insulto di troppo all’indirizzo dei suoi giocatori partito dalla tribuna.

Lupo: “Il  Chieri gioca il miglior calcio della serie D”

“I giocatori hanno mostrato gli attributi, possiamo dirlo. Ma c’è stata anche tanta qualità contro una squadra che, ad oggi, gioca il miglior calcio della Serie D per organizzazione ed idee. Non a caso, domenica scorsa avevano segnato 6 gol alla Lavagnese. Oggi però avevamo il fuoco nelle vene e abbiamo creato molto facendo di tutto per vincere: nel primo tempo, infatti, potevamo chiudere con tre gol di vantaggio. Nella ripresa abbiamo sofferto un po’ di più ma  siamo stati bravi a portarla a casa; poi se nel finale avesse dato loro il rigore, cambiava l’umore ma comunque  non avrei rimproverato nulla ai miei.
Il carattere di oggi andrà mostrato sempre, non ci sono più scuse. Anche in trasferta dovremo essere così cattivi. I ragazzi sanno che, in settimana, era davvero arrabbiato perché siamo usciti con zero punti da campi difficili dove, se ci avessimo creduto di più, avremmo fatto risultato. Come domenica scorsa.
Anche gli avversari, con qualche parola di toppo, ci hanno aiutato a tirar fuori il carattere. Fosse sempre così, chiederemmo anche ai prossimi sfidanti di indispettirci un po’ – lo dice col sorriso sulle labbra Mister Lupo-.  Non sopporto quando i ragazzi vengono insultati o presi di mira. Comunque abbiamo risposto con carattere: oggi eravamo obbligati a fare, lo sapevamo e li abbiamo fatti”.

L’espulsione nel finale dell’allenatore

“ La mia espulsione nel finale è stata giusta: ho recriminato con troppa veemenza per un fallo laterale. Ma non vorrei che l’episodio venisse giudicato troppo frettolosamente. In settimana vengono accumulate situazioni e commenti che poi scarico in partita. E’ sintomo però di un atteggiamento vivo.”

Edo Capra, suo il rigore della vittoria

“Era fondamentale fare risultato, al di là del mio gol – ha detto Capra a fine partita – Non importava chi avrebbe segnato, ciò che conta davvero è la vittoria. Sono contento per la rete ma lo sarei stato ugualmente se lo avesse fatto qualche altro compagno: dopo la traversa e quella palla che ho calciato alto poi il gol è arrivato finalmente”

Sui risultati e le prestazioni alterne tra partite in casa e fuori Capra ha una sua opinione “Dovremo sbloccarci anche in trasferta.  Finora abbiamo incontrato squadre che sono davanti in classifica come il Derthona, il Pont Donnaz e lo stesso Borgosesa che ha fatto i suoi punti. Eppure potevamo fare risultato ma se questo non è arrivato è perché qualcosa è andato storto, dimostrando che in casa abbiamo una marcia in più. Ora dovremo trovare punti e continuità positiva anche lontano dal ‘Ciccione’”.

La squadra come sta vivendo questo periodo ?

“ Nonostante le tante partite rinviate in calendario, noi siamo tranquilli. Ci prepariamo sempre al meglio rimanendo però con un orecchio ad ascoltare le notizie che ci arrivano. E se non possiamo scendere in campo, guardiamo subito al match successivo. “

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità