Sport

UNA FOLTA RAPPRESENTANZA RIVIERASCA AL CONCORSO IPPICO INTERNAZIONALE

UNA FOLTA RAPPRESENTANZA RIVIERASCA AL CONCORSO IPPICO INTERNAZIONALE
Sport Sanremo, 12 Giugno 2017 ore 10:24

Sanremo -Da venerdì a domenica, al campo ippico del Solaro, a Sanremo, si replica con un altro concorso internazionale di equitazione. In gara ci saranno duecento cavalieri e 290 cavalli in rappresentanza di 19 diversi stati di quasi tutti i continenti. Ogni giorno, con 9 gare in programma, si comincia alle 8 e si prosegue fin quasi a sera. L'ingresso è gratuito mentre, è forse il caso di ricordarlo, per assistere a manifestazioni di questo livello nel resto del mondo occorre spesso anche sborsare decine di euro. La gara più prestigiosa, il Gran Premio (25 mila euro) è in programma domenica pomeriggio

. La folta pattuglia rivierasca vedrà (salvo qualche cambiamento dell'ultima ora) impegnati, per la Società Ippica Sanremo, André e Felipe Coutinho Nagata, l’istruttore Marco Niccolai, le sanremesi Greta Mondi, Giulia Biancheri, Ludovica Marelli, le bordigotte Monica Martini e Victoria Schram, e un folto gruppo proveniente da Montecarlo con Alberto Gessa, Chloe Bertolini, Caterina Bruno, Camilla e Carolina Massaglia, Camilla Conti.

Quindi Silvano Rozzio e la figlia Giorgia, Micol Maiga, Camilla Abbo e Katiuscia Valente, tesserati per Centro ippico Pompeiana, e la miss Miriam Protino del Vallecrosia e Diego Diego Chiatante, varesotto, da pochi mesi in Riviera, tesserato per l'Horse Club Nervia.

Nel concorso dello scorso fine settimana il Gran Premio (25 mila euro) è stato vinto dal lombardo Gianluca Graziotti (nella foto al momento della premiazione). E piena riabilitazione per i cavalieri italiani che, in quasi tutte le precedenti gare, erano stati sonoramente battuti e più di una volta è stato necessario scendere fino al sesto posto per trovarne uno. Su uno dei più bei terreni d'Europa si sono dati battaglia 37 cavalieri. Graziotti aveva concluso al primo posto già nella prima manche, quando c'erano stati cinque soli netti sullo spettacolare (ma anche molto impegnativo) percorso disegnato da Paolo Rossato. Al barrage Graziotti, che si è presentato per ultimo alla partenza, è stato costretto a rischiare e ad accelerare parecchio visto l'ottimo tempo di Giuseppe Rolli, fino a quel punto in testa.

Una corsa contro il tempo e senza potersi permettere un solo errore che, a quel punto, sarebbe stato fatale. Invece tutto è andato per il meglio. In sella a Crack Uno, nella seconda frazione ha chiuso con 41,34 secondi, precedendo Giuseppe Rolli (43,84), su Balisto Z, e Fidel Vogt (44,80) del Liechtenstein su Dr Doolittle B. Quarto, e ultimo dei quattro percorsi netti, il francese Geoffrey Lecomte su Themis de Sarth (46,40). Il cavaliere è stato premiato dal sindaco di Sanremo Alberto Biancheri.

. Gianluca è nipote di Silvano Graziotti che, a Sanremo, torna spesso a gareggiare insieme ai suoi allievi e al Solaro, in passato, ha pure vinto un Gran Premio. E' stato lui ad iniziare il nipote all'equitazione. . In realtà una passione, davvero singolare, oltre all'equitazione ce l'ha: le macchine agricole!

Il brasiliano André Coutinho Nagata, nuovo portacolori della Società Ippica Sanremo per la quale è tesserato da quasi un anno, ha vinto una 135 montando Emoe Tiramisue,cavalla irlandese di 11 anni. André risiede a Sanremo e, ogni giorno, quando non è impegnato nelle gare che lo portano in giro per l'Europa e anche per il mondo, si allena sul campo del Solaro. Trentenne ha cominciato ad andare a cavallo a 11 anni, a San Paolo.

In Europa è venuto per la prima volta nel 2006, in Belgio, poi è stato sei mesi in Italia, è tornato in Brasile e, l'anno scorso, rieccolo in Italia e a Sanremo dove si è stabilito. . La saudade? . Ma a Sanremo c'è anche il fratello Felipe, istruttore della Sis. E spesso vengono a trovarlo i genitori. Ad applaudirlo c'era papà Antonio. .

Leggi QUI ALTRE NOTIZIE DE LA-RIVIERA.IT


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie