Cronaca
INTERVISTA

Bagnino e amico rischiano di morire per salvarli, ma loro scappano appena giunti a riva

Robertino Rocco racconta quegli attimi concitati del salvataggio con Filippo: entrambi hanno rischiato di morire, ma i due sono poi scappati

Bagnino e amico rischiano di morire per salvarli, ma loro scappano appena giunti a riva
Cronaca Bordighera, 02 Agosto 2021 ore 15:53

Robertino e Filippi hanno rischiato la vita per salvare i due ragazzi

"Stavolta è andata bene, che hanno trovato due persone come noi, che si sono gettate in mare, mettendo a repentaglio la propria vita, ma qualche minuto ancora e non ci sarebbe stato più nulla da fare. Avrei voluto dirlo pure a quei due ragazzi, ma sono scappati dopo il salvataggio e non so neppure chi siano".

A parlare è Robertino Rocco, 19 anni, il bagnino dello stabilimento Vernier di Bordighera, che ieri assieme al figlio del titolare, Filippo, ha salvato due ragazzi in difficoltà tra le onde, rischiando di morire. Ragazzi che si erano gettati da una vicina spiaggia libera e che la corrente ha trascinato verso lo stabilimento.

"Ho bevuto e aspirato acqua"

"Ho bevuto e aspirato dell'acqua ed ho riportato un trauma cranico, probabilmente battendo la testa su qualche pietra - racconta Robertino -. Ringrazio Filippo, perché se non fosse stato per lui, a quest'ora non sarei qui a raccontarlo. Un appello che lancio al Comune: mettete dei bagnini nelle spiagge pubbliche, perché in caso di mare mosso la situazione si fa davvero complicata".

Il giovane è stato portato d'urgenza in elicottero all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, dove è stato dimesso con prognosi di 15 giorni (dovrà indossare il collare cervicale ed effettuare una risonanza magnetica tra un paio di settimane). Filippo, invece, ormai stremato, è stato portato in ospedale a Bordighera.

"Ricordo poco e niente di quello che è successo. So che Filippo ha provato a spingere i due ragazzi verso riva, facendosi trasportare dalle onde. Era stremato. In estate non si possono gestire flussi di 500-1000 persone. Servirebbero bagnini ogni ottanta metri di spiaggia. E' andata bene, ma non so quanti si sarebbero gettati con quelle onde". Tra l'altro c'era la bandiera rossa per il mare e quella gialla per il vento, a monito che è sconsigliata la balneazione. Nessuno, tuttavia, avrebbe potuto impedire a quei ragazzi di gettarsi in acqua, se lo avessero voluto.

Da sinistra nella foto: Robertino Rocco e l'amico Filippo

Necrologie