La protesta

Sciopero del mercato di Oneglia, “Chiediamo all’amministrazione di essere coinvolti nelle scelte”

Nella prima mattinata di mercato nella nuova location gli ambulanti incrociano le braccia in segno di protesta.

Sciopero del mercato di Oneglia, “Chiediamo all’amministrazione di essere coinvolti nelle scelte”
Imperia, 30 Maggio 2020 ore 09:07

Continua la protesta degli ambulanti del mercato di Oneglia. Dopo il faccia a faccia di ieri tra i gilet arancioni e il sindaco Scajola, questa mattina, primo giorno di mercato nella nuova location, gli ambulanti hanno incrociato le braccia.

Serrata totale

Braccia incrociate e nessun banco allestito questa mattina al mercato. È lo sciopero degli ambulanti che “siamo qua sul posto che il sindaco ci ha destinato, sono uniti al 100% e in maniera educata protestano contro la decisione dell’amministrazione” spiega Renato Giraudo, rappresentante di Confesercenti.

Hanno preso posto ma non hanno esposto la merce.

Sul posto presenti tutte le sigle sindacali, “Siamo tutti uniti- spiega Campanini Claudio della Confcommercio – l’adesione totale indica un problema fortemente sentito dalla categoria, il problema principale è quello di essere relegati nella zona marginale della città, non essere coinvolti ne centro cittadino quindi nel centro commerciale della città, non solo per le nostre esigenze ma anche per le esigenze degli altri commercianti perchè il mercato occupa una sua sede storica però è ben integrato con tutte le attività commerciali cittadine. Il mercato di Imperia si svolge due volte alla settimana, al mercoledì e al sabato, e la sua funzione ideale è quella di congiungere l’area portuale, l’area della passeggiata con tutto il centro cittadino  creare così un passeggio di cui beneficiano tutti.

Le problematiche della nuova destinazione del mercato sono principalmente logistiche. “Siamo emarginati- continua Campanini- alcuni banchi alimentari sono stati destinati in aeree dove c’è polvere e degrado igienico. C’è un problema viabilistico perchè qua c’è la dogana e passano dei tir continuamente e si fermano davanti all’aerea mercatale. Ma soprattutto- conclude- vogliamo chiediamo cortesemente all’amministrazione di essere coinvolti nelle scelte e nelle decisioni”.

Le foto

7 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità