Cronaca

Siccità, il sindaco Scajola: "Non fare allarmismo"

"Ora, con la difficoltà dei turisti a raggiungerci per la rete viaria, se creiamo allarmismo sull'acqua non va bene e non serve a niente. Valutiamo giorno per giorno. L'acqua ora c'è, non spaventiamo nessuno. Faremmo un danno al verde, ai cittadini e ai turisti se razionassimo l'acqua. Se ci sarà necessità individueremo i provvedimenti".

Siccità, il sindaco Scajola: "Non fare allarmismo"
Cronaca Imperia, 25 Giugno 2022 ore 15:53

Ho fatto con orgoglio, tanti anni fa, l'acquedotto Roja, ma non si è fatto null'altro per avere diversificazione delle fonti di approvvigionamento. Lo ha detto il sindaco di Imperia e presidente della Provincia Claudio Scajola, a margine di una conferenza stampa relativa ai primi quattro anni di amministrazione, parlando dell'emergenza siccità per la quale, a suo dire, è sbagliato fare allarmismo. "Ora, con la difficoltà dei turisti a raggiungerci per la rete viaria, se creiamo allarmismo sull'acqua non va bene e non serve a niente. Valutiamo giorno per giorno. L'acqua ora c'è, non spaventiamo nessuno. Faremmo un danno al verde, ai cittadini e ai turisti se razionassimo l'acqua. Se ci sarà necessità individueremo i provvedimenti".
"Dico subito - ha aggiunto - che se ci fosse stata più attenzione all'interesse del domani e non al selfie della mattina, il tubo del bypass da 400 millimetri, integro, che da Pieve di Teco arriva fino a San Lazzaro ci avrebbe potuto dare con costanza acqua di qualità, quasi a costo zero, perché arriva per caduta. Poco si è fatto per fare un passo in avanti, siamo rimasti al Roja". Ma proprio per questo motivo, secondo Scajola, limitare il consumo di acqua chiudendo le fontane e impedendo ai cittadini di irrigare giardini e orti sarebbe non solo inutile, ma anche dannoso: "Non c'è una cisterna che contiene acqua. Se avessimo una diga, è chiaro che se spillo più acqua la finisco prima, ma noi l'acqua la prendiamo dal Roja e se non la prendiamo noi va in mare"Adesso dipendiamo da un unico cordone ombelicale che, se salta, qui diventa un deserto".

Il video

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie