Cultura
Porto Maurizio

Franco Boggero vince il "premio delle Logge"

Storico dell'arte e funzionario della sovrintendenza dal 1981, è stato premiato per il suo impegno nella salvaguardia del patrimonio.

Franco Boggero vince il "premio delle Logge"
Cultura Imperia, 28 Luglio 2022 ore 15:45

Con il concerto di di Alessandro Mauriello al  violoncello e Angela Ignacchiti al pianoforte si è conclusa ieri sera, martedì 26 luglio, la ventesima edizione de «I Concerti delle Logge». L’evento, iniziato domenica scorsa, si è svolto nello splendido loggiato del  '600 di Porto Maurizio – Imperia affacciato sul mar ligure, con interpreti d'eccezione invitati da Panta Musica’ APS Imperia.

 

I concerti delle Logge

Spiega il direttore artistico Giovanni Sardo: «La collaborazione con enti pubblici e privati, che ringraziamo per l'adesione al progetto, ci ha permesso di organizzare i concerti. Grazie alla partecipazione dell'organizzazione della mostra Onde Barocche del Museo Diocesano di AlbengaImperia. prima di ogni concerto avremo la possibilità di presentare un'opera pittorica importante del periodo barocco legata a questi luoghi».

 

Quest'anno la collaborazione con FormaeLucis ha permesso di presentare ogni sera, prima di ogni concerto, un dipinto barocco legato a questi luoghi illustrato da un esperto della Curia Vescovile di Albenga-Imperia.

 

Il premio delle Logge a Franco Boggero

La serata conclusiva del 26 luglio ha previsto la cerimonia di consegna del “Premio Logge” a Franco Boggero, storico dell’arte, funzionario della Soprintendenza dal 1981. Impegnato per trentacinque anni nella tutela del patrimonio artistico del Ponente ligure, si è dedicato in particolare alla valorizzazione di alcuni suoi “giacimenti” dimenticati. A realizzare il premio l’azienda Incantesimo Design di Robecco sul Naviglio (Milano)

 

Le motivazioni del Premio

Motivazioni Premio delle Logge 2022. Al dottor Franco Boggero storico dell’arte, giá direttore presso la Soprintendenza per i Beni Storici e Artistici della Liguria,  per l’amore profuso in questi anni come soprintendente per le Diocesi e le loro opere d’arte e, ultimamente, per aver portato agli onori della cronaca nazionale e internazionale la straordinaria arte barocca di Genova con alcuni esemplari rappresentativi del nostro territorio, da Giulio Benso ai De Ferrari ma non solo.

 

Leggi QUI le altre notizie

 

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie