Cultura

Un biglietto...tre poli culturali tra Sanremo e Ventimiglia

L'iniziativa della direzione regionale Musei Liguria per favorire a tariffa vantaggiosa la fruizione dei tre siti di interesse.

Un biglietto...tre poli culturali tra Sanremo e Ventimiglia
Cultura Sanremo, 31 Maggio 2022 ore 15:40

Tre realtà culturali del Ponente ligure si uniscono con una nuova offerta per i visitatori.

 

Un biglietto solo per tre musei in provincia di Imperia

Dal 1° giugno 2022 sarà infatti possibile acquistare un biglietto valido per le tre sedi gestite dal Ministero della Cultura al costo di 8 euro. Per i minori 18 anni l’accesso è gratuito. L’iniziativa, promossa dalla Direzione regionale Musei Liguria intende favorire la visita nelle tre strutture, offrendo una tariffa vantaggiosa fruibile senza vincoli di tempo. La tariffa consente il regolare ingresso ai musei: per determinati eventi (quali concerti e spettacoli) potranno essere richieste specifiche tariffe da parte degli organizzatori.

 

Il museo preistorico dei Balzi Rossi

Il Museo preistorico dei Balzi Rossi a Ventimiglia è uno dei siti di epoca preistorica più noti in Europa: comprende una serie di grotte ai piedi della parete rocciosa, frequentate dall’uomo preistorico durante il Paleolitico. Gli scavi archeologici hanno restituito resti faunistici, manufatti in pietra e numerose sepolture, oggi esposti nel Museo.

 

L'area archeologica della Val Nervia

L’Area archeologica di Nervia a Ventimiglia custodisce i resti della città romana di Albintimilium. Conserva i resti delle antiche mura, delle strade e di alcuni monumenti pubblici e privati tra cui il teatro, tra i meglio conservati dell’Italia settentrionale e ancora oggi sede di spettacoli di teatro e concerti. Nello spazio museale sono conservati reperti e oggetti d’uso, tra cui uno straordinario coltellino multiuso in argento.

 

Il forte di Santa Tecla

Forte Santa Tecla con la sua imponente architettura domina il Porto Vecchio di Sanremo. Costruito tra il 1755 e il 1756 dalla Repubblica di Genova per controllare la città, è uno dei rari esempi di fortificazione settecentesca rimasti intatti in Liguria. Trasformato nell’Ottocento in un carcere, è al centro di un grande progetto di restauro che lo ha restituito alla città per uso culturale. È oggi sede di mostre, concerti ed eventi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie