Politica
le 5 richieste al comune

Nuova viabilità a Ventimiglia: insorge il Comitato di San Secondo e scatta la petizione

L’idea del Comune di Ventimiglia di creare una viabilità alternativa all’Aurelia non coglie del tutto favorevole gli abitanti

Nuova viabilità a Ventimiglia: insorge il Comitato di San Secondo e scatta la petizione
Politica Ventimiglia, 14 Dicembre 2021 ore 14:52

Il Comitato di quartiere elenca i 5 punti da rispettare

L’idea del Comune di Ventimiglia di creare una viabilità alternativa all’Aurelia (corso Genova) passando per le aree dismesse dell’ex ferrovia e per San Secondo, non coglie del tutto favorevole gli abitanti, che attraverso il presidente del comitato di quartiere, Pippo Russo, intendono evidenziare alcuni punti che dovranno essere rispettati, qualora via San Secondo da strada che attraversa un quartiere residenziale si trasformi in via ad alto scorrimento.

Le dichiarazioni del presidente Pippo Russo

“Abbiamo chiesto un incontro al Comune - afferma Russo - e abbiamo promosso una raccolta di firme tra gli abitanti, con la quale si pone l’attenzione su cinque punti, che noi consideriamo fondamentali, in previsione di questa rivoluzione viaria”.

Allargamento della strada; realizzazione dei marciapiedi, laddove siano mancanti; rispetto del codice della strada ed eventuale installazione di un autovelox fisso; ma anche nuovi asfalti e illuminazione nelle tratte mancanti, sono le richieste del Comitato. “Non ci opponiamo all’idea di realizzare una nuova viabilità, Ventimiglia ne ha estremo bisogno - avverte Russo - purché tutto ciò non avvenga sulla pelle dei residenti. Riteniamo che di fronte a una tale ipotesi, sia necessario, innanzitutto, allargare la strada, in diversi punti. Tassativa è la realizzazione dei marciapiedi e chiediamo un autovelox fisso, perché nel momento in cui motociclisti e automobilisti imboccano via San Secondo, si liberano i freni inibitori”.

Conclude Russo: “In due ore che, a ottobre, la polizia municipale ha installato un autovelox, avrà emesso una trentina di multe, forse anche di più. San Secondo rischia di perdere il suo aspetto di strada di cornice”. Il Comitato attende di essere convocato dall’amministrazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie